Martedì, 17 Ottobre 2017
DOMENICA PRIMA GARA

Tennis, il Tc2 presenta la squadra di serie A1

serie a1, Tc2 Palermo, Tennis, Sicilia, Sport
i giocatori Alberto Cammarata, Francesco Palpacelli (capitano), Antonio Campo e Massimo Ienzi; i dirigenti del Tc2 Roberto Rizzo e Marco Ferrito, il presidente di Fit Sicilia Gabriele Palpacelli, il consigliere Fit Sicilia Enzo Amato e Giuseppe Signeri, responsabile della Direzione territoriale Sicilia Nord di Credito Siciliano, sponsor della squadra

PALERMO. È stata presentata stamattina al Tennis Club Palermo 2 la squadra che giocherà in serie A1 già a partire da questa domenica, dalle 10, quando si troverà ad affrontare in casa il Tc Sinalunga.

«Non possiamo nascondere una forte emozione nel presentarvi la compagine che dovrà affrontare la massima serie - ha detto Roberto Rizzo, dirigente del club di San Lorenzo - è stato un traguardo molto sudato, su cui abbiamo investito sia dal punto di vista delle singole professionalità che delle strutture, come il campo coperto».

Un’emozione condivisa anche da Gabriele Palpacelli, presente direttore tecnico del settore tennis del Tc2, ma anche nella veste ufficiale di presidente di Federtennis Sicilia: «Ho seguito questa squadra crescere e sudare dai tempi della serie C, con grande impegno. Oggi, questo mi sembra un risultato straordinario, non solo per il Tc2, ma anche per tutta la regione».

A fare parte della squadra Francesco Palpacelli (il capitano), Marco Cecchinato, Alberto Cammarata, Antonio Campo, Massimo Ienzi, Renzo Olivo, Agustin Velotti, Arthur De Greef e Carlos Taberner Segar.

«Per partecipare alla partita d’esordio, Cecchinato ha addirittura rinunciato a un torneo in Sudamerica, e questo per noi è motivo di orgoglio. Molti di noi sono cresciuti nel vivaio de Tc2, come il nostro zoccolo duro formato da Campo, Cammarata e Ienzi. E poi - conclude Francesco Palpacelli - ci sono gli stranieri, Renzo Olivo, Agustin Velotti, Arthur De Greef e Carlos Taberner Segar, che sicuramente daranno filo da torcere agli avversari. L’obiettivo è la salvezza, ovviamente: ma sognare si deve».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X