Lunedì, 20 Novembre 2017

Turismo:a Buy Tuscany 3500 incontri B2b per 20 mln fatturato

FIRENZE - Ben 3500 incontri di business in 8 ore e un fatturato finale stimato attorno ai 20 milioni di euro per la prima stagione utile. Si chiude con questi numeri l'edizione 2017 di Buy Tuscany, il workshop B2b sul settore turistico organizzato ogni anno in autunno da Toscana Promozione Turistica e nato per favorire l'incontro tra l'offerta regionale e il trade internazionale. Inaugurato ieri alla Stazione Leopolda di Firenze, il Buy Tuscany è entrato oggi nel vivo con l'incontro tra 173 buyer, da 40 paesi, e 112 seller toscani suddivisi in 5 cluster di prodotto dedicati, tra l'altro, al Luxury, ai Wine resort, ai matrimoni e al segmento dei viaggi d'affari (il cosidetto Mice). Il livello di soddisfazione dei partecipanti all'evento, spiega una nota, è stato di 4,6 punti su 5 ai meeting B2b in termini di efficacia, e valutato al 100% il tasso di professionalità e di pertinenza degli operatori incontrati, a conferma dell'ottimo lavoro di matchmaking svolto nella fase pre-evento. Tutti i tour operator internazionali presenti all'evento hanno inoltre dichiarato di voler incrementare il proprio business in Toscana, a partire proprio dagli operatori incontrati a Buy Tuscany. Alla base del successo dell'appuntamento anche un mezzo tecnologico: LikeEvent, particolare algoritmo di matchmaking messo a punto da UpLink (partner tecnico dell'evento) che, tra perfect matching e best matching, è riuscito a ottenere un livello di soddisfazione superiore all'84% per l'agenda incontri già nella fase pre-evento. Un livello importante e superiore a tutte le scorse edizioni ottenuto grazie all'ottima profilazione e all'attivismo elevato in fase di espressione delle preferenze da parte degli operatori già a partire dal mese di luglio. Il buon esito delle contrattazioni è, inoltre, coadiuvato dai tour alla scoperta della Toscana rivolti agli operatori internazionali organizzati nei giorni precedenti alla manifestazione, per testare gli alti standard e la grande varietà dell'offerta turistica toscana.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X