Domenica, 17 Dicembre 2017
LE INDAGINI

Strage di Las Vegas, si cercano possibili complici: il killer puntava a un altro festival

WASHINGTON. Stephen Paddock, l'autore della strage di Las Vegas, potrebbe aver avuto dei complici. È l'ipotesi ventilata in una conferenza stampa dallo sceriffo locale Joseph Lombardo, che ha espresso la sua perplessità sul fatto che nessuno avesse mai notato tutte quelle armi, né a casa né quando sono state trasportate nell'hotel.

Gli investigatori proseguono la ricostruzione del piano stragista dell'uomo: Paddock chiese una stanza ad un piano alto del Mandalay Bay Hotel e con vista sul concerto, stando a documenti consegnati agli inquirenti di cui una fonte ha preso visione. Lo scrive la Associated Press. Il killer chiese la suite con due stanze al 32/mo piano quando arrivò giovedì, ma la stanza non era disponibile prima di sabato, vi si trasferì quindi allora e gratuitamente, in quanto era considerato un buon cliente che puntava decine di migliaia di dollari al casinò.

Nella sua auto sono stati ritrovati 1.600 caricatori di munizioni e diversi contenitori di un esplosivo usato comunemente al tiro al bersaglio per un totale di oltre 22 kg. Lo ha riferito lo sceriffo locale Joseph Lombardo, in una conferenza stampa di aggiornamento sulle indagini.

"Intendeva sopravvivere e scappare", lo ha detto lo sceriffo locale Joseph Lombardo in una conferenza stampa di aggiornamento sulle indagini, senza tuttavia chiarire come. Ha sparato 200 colpi d'arma da fuoco nel corridoio quando una guardia della sicurezza si e' avvicinata alla sua stanza d'albergo. La stessa guardia, pur essendo rimasta ferita ad una gamba, ha aiutato un gruppo di agenti a sgomberare le stanze al 32/mo piano, dove il killer era entrato in azione.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti forse Paddock voleva mettere in atto un'altra strage. Risulta infatti che avesse affittato una stanza tramite Airbnb all'Ogden hotel in contemporanea con un festival di musica alternativa tenutosi il 22-24 settembre, prima del massacro al festival di musica country. Lo ha riferito lo sceriffo locale Joseph Lombardo in una conferenza stampa di aggiornamento sulle indagini, precisando di non conoscere il motivo.

Intanto, alcuni parlamentari repubblicani di rango hanno manifestato la loro disponibilità a discutere il bando di un accessorio che trasforma le armi semiautomatiche in armi automatiche: si chiama 'bump stock' ed e' stato usato anche da Stephen Paddock per la strage di Las Vegas. Lo scrive il Nyt, riportando le dichiarazioni di alcuni senatori e deputati del Grand Old Party. Poco, dopo la piu' grave strage di massa individuale in Usa, ma si tratta pur sempre di un primo passo per rendere piu' stringente la legge sulle armi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X