Mercoledì, 18 Ottobre 2017
TORNA A PARTINICO

Scontri al G20 di Amburgo: liberato siciliano fra i 5 arrestati

g20 amburgo, Sicilia, Mondo
Proteste al G20 di Amburgo

PALERMO. E' stato condannato a un anno e sei mesi di reclusione, pena sospesa, per tentativo di lesioni dal Tribunale di Altona, in Germania, Emiliano Puleo, dirigente provinciale di Prc iscritto al circolo di Partinico (Pa), che era stato arrestato, assieme ad altri quattro connazionali, per gli scontri durante il G20 di Amburgo, del 6 e 7 luglio scorsi.

Il giovane è stato rilasciato dopo tre mesi di detenzione. Vincenzo Fumetta, segretario provinciale di Rifondazione Comunista, dice: ''Il processo ad Emiliano ha smontato per la prima volta la manovra della Procura tedesca che consisteva nel fare pressione sugli imputati al fine di ottenerne una confessione in cambio di una condanna che comunque ne permettesse la scarcerazione. Invece Emiliano è stato liberato senza dover ammettere fatti che non sono stati provati perché semplicemente non sono mai accaduti e proprio per questo verrà presentato il ricorso in appello. Infatti, fin dall'inizio di questa vicenda, ci è sempre stato chiaro che il G-20 in Germania è stato usato come pretesto per inasprire i reati legati alle manifestazioni di dissenso politico e sociale''.

''Stasera - conclude Fumetta - accoglieremo Emiliano in aeroporto e poi al circolo di Partinico, insieme alla famiglia ai compagni e a tutti coloro che ci sono stai vicini in questa triste vicenda ma con ancora più forza il nostro pensiero e la nostra solidarietà va agli altri detenuti arrestati insieme ad Emiliano per cui chiediamo l'immediata scarcerazione''.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X