Giovedì, 14 Dicembre 2017
CENTROSINISTRA

Crocetta verso il ritiro del Megafono
I suoi candidati nella lista di Micari
Raciti: "Così squadra più competitiva"

PALERMO. Si va verso l'accordo tra i leader del centrosinistra. Crocetta rinuncerà a presentare una lista col suo storico simbolo del Megafono e farà confluire tutti i suoi candidati nella lista a sostegno del candidato presidente che si chiamerà Lista Micari.

In pratica, la lista Crocetta si fonde a quella del presidente diventando il cuore pulsante. In questo stesso elenco finiranno anche i pochi nomi forniti negli ultimi giorni da Leoluca Orlando e quelli che avrebbero dovuto comporre le altre due liste Sinistra siciliana e Next.
A questo punto le liste a sostegno di Micari restano quattro: Pd, Ap, Sicilia Futura-Psi e Lista Micari. E' la soluzione per cui stanno spingendo moltissimo la segreteria regionale del Pd e l'area renziana.

Fonti della segreteria regionale fanno filtrare che l'accordo a cui si sta lavorando non è tuttavia ancora concluso nei dettagli e che si lavorerà ancora nelle prossime ore per la definizione. C'è tempo fino a domani alle 16 per presentare la lista.

Intanto però il centrosinistra perde un altro big. Gianfranco Vullo, deputato etneo uscente di area renziana, ha abbandonato le liste a sostegno di Fabrizio Micari e ha accettato la corte dei Popolari autonomisti. È un cambio di campo, visto che questa lista - che comprende le aree di Saverio Romano, Totò Cuffaro e Raffaele Lombardo - sostiene Nello Musumeci. Tra l’altro Vullo è fratello del vice capogruppo del Pd al consiglio comunale di Catania.

Aperti, a partire dalle 9, gli uffici elettorali provinciali e quello regionale per il deposito delle liste e dei listini dei candidati a presidente della Regione per le elezioni in Sicilia, in programma il 5 novembre. Il termine per la presentazione delle liste con i candidati all'Assemblea scadrà domani alle 16. Le liste provinciali vanno presentate nelle cancellerie dei Tribunali del capoluogo provinciale in cui ha sede l'ufficio centrale circoscrizionale, mentre i listini nella cancelleria della Corte d'appello di Palermo.

"Siamo una coalizione vera che sta portando avanti il proprio progetto. Con lo stesso spirito unitario con il quale abbiamo lavorato fino ad ora, bisogna adesso definire le liste. Serve una' Lista del Presidente' competitiva e coesa: per questo faccio appello a tutte le forze che mi sostengono, a partire dal Megafono del presidente Rosario Crocetta, affinché possano dare il loro contributo in questa direzione". Lo dice Fabrizio Micari, candidato del centrosinistra alla Presidenza della Regione. "Abbiamo presentato il nostro 'listino' già da due giorni - aggiunge Micari - mentre nello schieramento di Musumeci stanno ancora litigando: lo avevamo detto dall'inizio, la loro non è una coalizione ma un 'cartello di interessi' che è imploso alla prima scadenza".

Fausto Raciti, segretario regionale del Partito Democratico, invece commenta: "Comprendo l'appello di Micari, che dimostra di avere come obiettivo l'unità della coalizione. Il presidente Crocetta ha già manifestato responsabilità e capacità politica nel mettersi a servizio della compattezza del PD e del centrosinistra: insieme con lui possiamo rendere la 'Lista Micari Presidente' più competitiva". E aggiunge: "Anche in considerazione del ruolo politico nazionale al quale è stato già chiamato - aggiunge Raciti - sono sicuro che il presidente Crocetta anche questa volta lavorerà per il PD per un centrosinistra forte e unito".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X