Sabato, 18 Novembre 2017
UDIENZA GENERALE

Migranti, nuovo appello del Papa: "Accogliamo a braccia aperte"

CITTA' DEL VATICANO. "Migranti, richiedenti asilo e rifugiati" e gli "operatori della Caritas" che li aiutano, ci ricordano quotidianamente "che Cristo stesso ci chiede di accogliere i nostri fratelli e sorelle migranti e rifugiati con le braccia ben aperte. Proprio così, con le braccia ben aperte, pronte a un abbraccio sincero, affettuoso e avvolgente, un po' come questo colonnato di Piazza San Pietro, che rappresenta la Chiesa madre che abbraccia tutti nella condivisione del viaggio comune". E' l'appello del Papa, in udienza generale in piazza San Pietro.

Durante l'udienza generale il Papa ha anche appoggiato il lancio della campagna Caritas in favore di migranti, "Condividiamo il viaggio". "I poveri sono i primi portatori della speranza - ha detto - e in questo senso possiamo dire che i poveri, anche i mendicanti, sono i protagonisti della storia, per entrare nel mondo Dio ha avuto bisogno di loro, di Giuseppe, di Maria, dei pastori di Betlemme".

"Sono lieto - ha detto subito dopo aver svolto la catechesi sulla speranza - di accogliere i rappresentanti della Caritas, qui convenuti per dare inizio ufficiale alla campagna 'Condividiamo il viaggio', nel nome della vostra campagna, 'condividere il viaggio', che ho voluto far coincidere con questa udienza. Do il benvenuto ai migranti, richiedenti asilo e rifugiati che, assieme agli operatori della Caritas Italiana e di altre organizzazioni cattoliche, sono segno di una Chiesa che cerca di essere aperta, inclusiva, accogliente. Grazie a tutti voi per il vostro instancabile servizio. Voi avete fatto già l'applauso - ha aggiunto - ma loro meritano tutti davvero un grande applauso!".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X