Sabato, 18 Novembre 2017
NEL BERGAMASCO

Violenza su un'operatrice di un centro per migranti. Fermato un richiedente asilo

BERGAMO. Un 27enne della Sierra Leone, richiedente asilo, avrebbe abusato di una giovane operatrice culturale di 26 anni a Fontanella, nel Bergamasco. La vicenda è
avvenuta ieri all’interno di una cascina che ospita una comunità di richiedenti asilo ed è stato reso noto oggi dal procuratore capo di Bergamo, Walter Mapelli.

Il giovane ha chiuso la ragazza in un bagno della comunità, a Fenatica, dove avrebbe abusato di lei. Secondo i primi accertamenti dei carabinieri, il giovane della Sierra Leone, l’avrebbe picchiata e violentata, ma non è ancora chiaro se abbia anche consumato uno stupro.

La 26enne, durante l'aggressione, ha tentato di difendersi e urlando è riuscita a richiamare l’attenzione di due altri stranieri richiedenti asilo, ospiti della struttura, che sono intervenuti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X