Martedì, 21 Novembre 2017
DA LUNEDI'

Riparte "La prova del cuoco", Antonella Clerici: torno ai fornelli, poi un nuovo show

ROMA. La prova del cuoco diventa maggiorenne e per l’occasione sforna un restyling, sia nella grafica sia nei contenuti che nell’approccio con il pubblico.

Antonella Clerici, madre e fondatrice dello show del mezzogiorno di Rai1, torna in diretta dall’11 settembre (per 188 puntate) alla guida di una nave rimessa a punto, che subirà una 'rivoluzionè. La bionda e amata conduttrice tornerà poi all’Ariston, non per il Festival 2018, ma per un nuovo talent in primavera destinato alla «generazione dei Millennials: #sanremoyoung, il venerdì su Rai1, un programma cui tengo molto e che ho proposto due anni fa», annuncia la stessa Clerici, che precisa:

«So che si è fatto il mio nome per questa edizione del Festival, ma lo saprei».

La prova del cuoco torna in onda, sempre in diretta dal lunedì al venerdì dalle 11.50 alle 13.30, dagli studi Dear. La trasmissione non ha cambiato soltanto studio e scenografia - come rivela la stessa simpatica conduttrice - ma si rinnova anche nella grafica e, soprattutto, farà proprio un linguaggio diverso dal solito, nel tentativo di attirare un pubblico più vasto ed eterogeneo. Così, insieme a nuove rubriche e nuovi volti ai fornelli, che vanno ad aggiungersi ai personaggi noti della Prova del cuoco, Clerici apre le porte della sua 'cucinà per andare in esterna, con contributi e filmati, e raccontare al meglio e più da vicino la tradizione enogastronomica italiana. La padrona di casa ha confermato la presenza di Federico Quaranta nel suo show quotidiano. Entrerà nel cast anche Bruno Vanzan. Tinto si occuperà delle esterne in giro per l’Italia, che renderanno il programma ancor più avvincente. La gara raddoppia: ce ne saranno una fra due chef e un’altra fra due concorrenti. «Sentirete molto di più i racconti delle ricette. E conosceremo ancora meglio i concorrenti». Il primo importante giudice sarà lo chef bistellato Gennaro Esposito di Vico Equense.

Tra gli chef Renato Salvatori, Mauro Improta, Marco Bottega, Francesca Marsetti, Cesare Marretti, Natale Giunta, Roberto Valbuzzi, Ivano Ricchebono, Cristian Bertol, Riccardo Facchini, Gian Piero Fava, Diego Bongiovanni, Ambra Romani, Katia Maccari, Valerio Braschi. Nel corso delle puntate, inoltre, verranno approfonditi aspetti più sociologici dell’arte culinaria del Belpaese, che ha ormai abbracciato diversi stili e abitudini, a cominciare da quelle delle comunità straniere in Italia. Non solo: La Prova del cuoco 2017/2018 ripercorrerà anche la storia di piatti antichi e poveri tornati prepotentemente in auge negli ultimi anni, si 'concederà' ai drink e ai cocktail più in voga in questo momento, fino a scendere in strada a 'testare' lo street food, insieme alla fedelissima Anna Moroni ormai una realtà della cucina nostrana. Clerici quindi tiene a sottolineare: «Meno cuochi e meno insegnanti di cucina».

Nel cast anche Bruno Vanzan, bartender.

Il direttore di Rai1 Andrea Fabiano ricorda che il programma ha superato le tremila puntate poi augura altri 18 anni con La Prova del cuoco alla Clerici. Lei: «Non credo che sarò qui tra 18 anni». Lui: «Neanche io».

Daniela D’Uva di Endemol rileva che il primo gioco, quello con la gara dei due chef, darà la possibilità di assegnare una penalità valida per la seconda sfida. Poi sulla Clerici: «Si è sempre messa in gioco in prima persona, La Prova del cuoco è Antonella».

Rispondendo alle domande dei cronisti se La Prova del cuoco si è dovuta adattare a programmi come Masterchef per quanto riguarda il racconto televisivo, Clerici replica: «Noi siamo in diretta, questa è la differenza sostanziale, e siamo qui da 18 anni! Masterchef è molto bello, ma è post-prodotto. Inoltre, con tutto il rispetto, a Masterchef non vedo ricette per il pubblico. Di quel talent mi piace la gara».

Anche quest’anno La prova del cuoco sarà abbinata alla Lotteria Italia: a partire dal 2 ottobre lo show di Rai1 giocherà con la fortuna assegnando premi ai possessori dei biglietti estratti. Clerici dice infine di attraversare un periodo felice: «Quando sto bene si vede: il fatto di aver trovato l’uomo della propria vita a 50 anni dimostra che è vero l'antico detto, l’amore arriva quando meno te lo aspetti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X