Mercoledì, 18 Ottobre 2017
IL CASO

Uova contaminate, AviMed assicura: "In Sicilia solo prodotti certificati"

RAGUSA. I consumatori che scelgono e acquistano uova locali prodotte dalle grandi aziende del polo avicolo modicano, il più importante del Sud Italia, possono contare sulla massima sicurezza alimentare grazie a regole condivise che, oltre ai dettami di legge, ci si è dati all’interno della filiera e che permettono di garantire le produzioni di uova offrendo anche la totale tracciabilità. L

a vicenda delle uova al fipronil non riguarda dunque le produzioni siciliane e, secondo quanto indicato dal ministero, nemmeno quelle nel resto d’Italia». E’ quanto spiega Lucio Giannone, vertice dell’azienda AviMed, una tra le più importanti in Italia, tra i soci fondatori del Consorzio Avicolo Ibleo che opera in un territorio in cui, ogni giorno, vengono prodotte circa 1 milione di uova distribuite soprattutto nei mercati del Sud, sia nella piccola che nella grande distribuzione.

«La facile, e per certi versi indiscriminata, diffusione di notizie sui media, e soprattutto sui social, rischia di ingenerare un’inutile psicosi - aggiunge - La vicenda delle uova contaminate con l’insetticida a base di fipronil è grave ma il vero rischio è la generalizzazione. In Italia esiste un polo avicolo che è tra i più importanti e si trova in provincia di Ragusa dove le attività produttive sono tutte controllate quotidianamente sia attraverso verifiche interne che pubbliche. Ecco perché scegliere le uova locali prodotte nel polo avicolo modicano significa saper di poter contare su produzioni sicure e di qualità».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X