Giovedì, 21 Settembre 2017

Donato al Whitney l'archivio di Edward Hopper

    NEW YORK - Nel museo che già raccoglie la collezione di opere di Edward Hopper più vasta al mondo entrano 4.000 tra lettere personali, disegni, ricevute di galleristi, taccuini appartenuti all'artista che nel salone della fondatrice avviò la sua carriera. Il nuovo Whitney disegnato da Renzo Piano ha ricevuto la grande donazione dal fondo della Arthayer R.
    Sanborn Hopper Collection Trust. Il materiale, appartenuto anche alla moglie e dal 1923 musa di tutti i suoi soggetti femminili, Josephine Nivison, formerà la base del futuro Sanborn Hopper Archive.
    "Taccuini, foto, lettere - dice Carol Troyen, responsabile per la pittura americana al Museum of Fine Arts di Boston - gettano luce sulla vita quotidiana della coppia, le amicizie, le sue riflessioni personali in materia di pittura".
    A 50 anni dalla morte di Hopper, in autunno a Nyack, nella casa dove il maestro del realismo Usa era cresciuto, saranno esposti oltre mille cimeli e disegni di infanzia di Hopper donati anche questi dalla Sanborn Hopper Collection.
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X