Giovedì, 21 Settembre 2017

La 'scure' di GM e Ford sui modelli che rallentano in Usa

ROMA - Dopo General Motors anche Ford starebbe esaminando l'opportunità di 'tagliare' alcune gamme di modelli che sono penalizzati da un forte rallentamento delle vendite nel mercato interno degli Stati Uniti. Secondo quanto riporta Automotive News citando fonti interne alle aziende, GM avrebbe aperto un dossier sulla possibile revisione dei programmi per almeno sei modelli della gamma Usa. Si tratterebbe della Buick LaCrosse, della Chevrolet Impala, della Chevrolet Sonic, delle due Cadillac XTS e CT6 e perfino di una ibrida, la Chevrole Volt plug-in, da sostituire dopo il 2012 con un suv con identico sistema di propulsione, e vi sarebbero anche dubbi sul futuro della Chevrolet Cruze. Sul fronte Ford la 'scure' della razionalizzazione potrebbe calare su uno dei modelli più popolari in passato, la berlina Taurus, oltre che sul programma d'importazione della Fiesta che uscirebbe dai listini Usa alla fine del 2018 o, al massimo, l'anno successivo.

Nel piano della revisione deciso dall'Ovale Blu si sarebbe anche la versione Usa della C-Max, che è fabbricata nell'impianto di Wayne in Michigan, e che dovrebbe uscire di produzione all'inizio del 2019.

Automotive News precisa però che si tratta di dossier ancora in valutazione, non solo dal punto di vista delle decisioni definitive, ma anche della possibile situazione di questi modelli con altri commercialmente più appetibili.

In alcuni casi, poi - come per la Buick LaCrosse di GM e la Taurus di Ford - che continuerebbero ad essere prodotte in Cina per alcuni mercati o, ancora, della prossima generazione della Ford Focus che smetterà di essere fabbricata negli Stati Uniti ma vi arriverà dall'estero, probabilmente dagli impianti cinesi.

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X