Venerdì, 22 Settembre 2017
A CATANIA

Il ministro Lorenzin in Sicilia: "Con i concorsi possibili tremila assunzioni nella sanità"

CATANIA. «La sanità siciliana? La salute c'é, ma speriamo che migliori il prossimo anno: nel senso che la nuova rete applica finalmente un approccio molto innovativo e moderno per la Sicilia e questo permetterà, e permette già adesso, di realizzare anche quasi 3.000 assunzioni con i concorsi fatte in base a fabbisogni specifici: cioè non ci servono 200 medici in Asl ma quanti anestesisti, quanti geriatri, quanti infermieri, quanti specialisti rispetto ai fabbisogni reali per l’operatività della realtà siciliana». Lo ha detto il ministro della Salute Beatrice Lorenzin a Catania rispondendo alle domande i giornalisti a margine di un incontro organizzato da Alternativa Popolare sulla programmazione sanitaria in Sicilia.

La Lorenzin ha poi parlato delle continue aggressioni ai medici, avvenute nei mesi scorsi, anche a Catania: «Sono cose inammissibili, inaccettabili, che denotano tra l’altro una perdita, che noi dobbiamo assolutamente recuperare, del senso delle istituzioni sanitarie - ha detto il ministro  - I medici  non possono essere aggrediti mentre effettuano le terapie. Queste sono cose che avvengono in Paesi del Terzo Mondo. Da parte mia e del ministero la mia piena solidarietà, ma bisogna lavorare molto su una ripresa della centralità dell’istituzione sanitaria a tutti i livelli, anche nell’informazione scientifica, come vediamo dal dibattito di questi giorni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X