Martedì, 25 Luglio 2017

Memorabilia per i fan, all'asta abiti e copione di Audrey Hepburn

(di Patrizia Vacalebri)

Il suo trench Burberry, alcuni abiti realizzati da Hubert Givenchy, un accendino d'oro, tanti ritratti firmati da noti fotografi dell'epoca e soprattutto il copione originale del celebre film Colazione da Tiffany, fanno parte dei memorabilia di Audrey Hepburn che il 27 settembre vanno all'asta da Christie's, a Londra nella sede principale in King Street. L'asta sarà preceduta da una vendita online dal 19 settembre al 3 ottobre. Memorabilia per collezionisti nostalgici e fan contagiano il mercato dell'arte. Qui l'inchiesta

   Per la prima volta andrà all'incanto una serie di oggetti personali appartenuti all'iconica diva, rimasti fino ad oggi di proprietà della famiglia. I lotti presentati in questa occasione rifletteranno la stretta relazione dell'attrice non solo con il cinema, ma anche con il mondo della moda e dell'arte. E' nota infatti la sua amicizia e collaborazione per i costumi di diversi film con Hubert de Givenchy e più in generale l'interesse per la moda e la sua naturale inclinazione per uno stile minimale e raffinato. Tra i pezzi dell'asta c'è infatti un abito da cocktail in raso realizzato per Audrey dallo stilista francese che venne indossato per il servizio fotografico realizzato dal noto fotografo William lein per promuovere il film Due per la strada, nel 1966. L'elegante abito è rifilato con frange e incarna lo stile fintamente semplice per cui Givenchy e Audrey sono ricordati. Inoltre, tra gli altri, un trench Burberry e una raccolta di ballerine, il modello di scarpe prediletto dalla Hepburn.

   Givenchy e la Hepburn divennero amici: oltre a progettare i costumi per il cinema il couturier disegnava il guardaroba che Audrey indossava nella vita privata. Sta di fatto che nel dicembre 2006, l'abito da sera in raso nero disegnato da Hubert de Givenchy per Audrey Hepburn come Holly Golightly nel 1963 per Colazione a Tiffany è stato venduto all'asta da Christie's South Kensington per 456.200 sterline. L'abito aveva una stima di pre-vendita di 50.000-70.000 sterline. L'asta ha fissato un nuovo record mondiale per un vestito fatto per un film. Quell'abito fu dato da Hubert de Givenchy ai suoi amici monsieur e madame Dominique Lapierre per raccogliere fondi per beneficenza, ed è citato come uno dei pezzi più iconici di abbigliamento della storia del XX secolo.

Audrey Hepburn è una delle poche attrici ad aver vinto Academy, Emmy, Grammy e Tony Awards. L'asta comprenderà anche alcuni copioni di celebri pellicole, come quello di Colazione da Tiffany, copie personali dell'attrice che riportano le sue stesse annotazioni, spesso in inchiostro turchese, colore che prediligeva per questo delicato compito. Tra i memorabilia, una lettera di Truman Capote in cui esprime la sua soddisfazione nell'aver appreso che Hepburn avrebbe impersonato Holly Golightly nell'adattamento sullo schermo del suo romanzo. Inoltre, una serie di ritratti fotografici datati tra il 1953 e il 1968 - quando la Hepburn era all'apice della sua carriera - e realizzati da autori come il fotografo di scena Bud Fraker, e Steven Meisel, uno dei più celebri fotografi di moda al mondo.

   A distanza di 24 anni dalla morte, Audrey Hepburn mantiene una popolarità forte come quando era in vita. L'asta, come ricordano i figli, è per i suoi numerosissimi ammiratori. "Il 20 gennaio 1993 abbiamo perso nostra madre - hanno commentato i figli di Audrey, Luca Dotti e Sean Hepburn Ferrer - e la nostra migliore amica. Il mondo ha perso un simbolo della grazia, dell'eleganza e dell'umanità. Abbiamo conservato i nostri sentimenti per lei e per tutti i suoi fan, i suoi beni che indicano le scelte e la filosofia della sua vita. Dopo 25 anni ci siamo concentrati su quegli elementi che abbiamo voluto mantenere per le generazioni future. Abbiamo selezionato una raccolta di oggetti da condividere con chi prova questi sentimenti per lei. Siamo onorati di affidare a Christie's questa vendita ed è con grande gioia che vogliono condividerne lo spirito, attraverso questa vendita e le relative anteprime, con tutti coloro che hanno goduto dei suoi film, del suo senso dello stile".

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook