Venerdì, 18 Agosto 2017

Rock e visite guidate a Fordongianus

ORISTANO - La grande musica indipendente, tra rock, garage, punk ed elettronica, in uno scenario ricco di fascino e storia. Saranno le Terme romane di Fordongianus, nell'Oristanese, ad accogliere dal 12 al 14 agosto Here I Stay, il più grande festival sardo dedicato alla musica indipendente.
    Un palcoscenico sarà allestito nel parco naturalistico e archeologico che costeggia il fiume Tirso. Alla nona edizione della kermesse si alterneranno artisti del panorama sardo, nazionale e internazionale. C'è grande attesa per gli americani Liars, band di punta della scena sperimentale newyorkese e per Ian Svenonius, pioniere del punk-rock. In cartellone anche Bbq/Marc Sultan, leggendario one-man band canadese con il suo rock'n'roll-garage, sempre da NY i Talibam! esponenti del jazz-rock sperimentale, poi ancora il francese Débruit.
    Dall'Italia arriva la band psych-pop C+C=Maxigross per l'occasione con Miles Cooper Seaton della band Akron/Family, i torinesi Movie Star Junkies, tra i maggiori rappresentati del rock-garage-blues in Italia, Deradoorian, ex bassista, tastierista e vocalist dei Dirty Projectors e i Blood Sport, band tra le più brillanti e innovative in Inghilterra. In programma anche il progetto sardo Vanvera.
    Il festival è caratterizzato da un'attenzione alla sostenibilità e alla collaborazione con alcune tra le realtà culturali del territorio. La Pro Loco di Fordongianus curerà i punti di ristoro con prodotti locali, ci saranno anche un'area per il camping gratuita, una per il relax con wi-fi e uno spazio musicale animato da dj.
    Saranno inoltre allestiti dalla mattina, spazi per esposizioni e performance. La novità di questa nuova edizione è l'app per smartphone dedicata al festival.
   

© Riproduzione riservata

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook