Lunedì, 10 Dicembre 2018
INIZIATIVA GDS-FLACCOVIO

I misteri dei Beati Paoli, viaggio a ritroso nel tempo: venerdì il volume abbinato al quotidiano

di

PALERMO. Negli ultimi tre secoli come e quanto è cambiato il volto di Palermo? Cosa facevano e come vivevano allora i suoi abitanti? In che condizioni erano i beni culturali del capoluogo siciliano ai primi del Settecento e da allora che metamorfosi hanno vissuto? Domande a cui una risposta sicura è data dal libro «Palermo al tempo dei Beati Paoli» di Adriana Chirco, architetto esperto di urbanistica cittadina, al fianco di molte associazioni culturali nell’organizzazione di visite del centro storico di Palermo.

Il volume, uscito in libreria appena sei mesi fa, sarà il primo di una serie pubblicata in collaborazione fra il Giornale di Sicilia e l’editore palermitano Dario Flaccovio, per un’estate di buone letture. L’iniziativa, valida a Palermo e provincia, prevede che ogni libro sia abbinato al quotidiano (il primo a partire da dopodomani al prezzo di 7,20 euro) con un appuntamento da trasformare in abitudine per i successivi venerdì.

La Dario Flaccovio è una casa editrice indipendente, che opera da circa 37 anni ed è «figlia» dell’esperienza che i titolari, i coniugi Dario Flaccovio (nipote di Fausto) e Marisa Dolcemascolo, avviarono a Palermo, in via Ausonia, con una libreria specializzata nel settore tecnico. Su quel solco, raccogliendo i primi successi, i libri pubblicati, spaziando dall’ingegneria alla geologia, dall’informatica al risparmio energetico, dall’architettura al web marketing, fino ai testi universitari. In anni più recenti la casa editrice ha ampliato la propria offerta, pubblicando opere di narrativa (anche di genere, fra gialli e noir) di voci nuove e interessanti, siciliane e non, di cultura e cucina siciliana e rispolverando anche alcuni immortali titoli di Luigi Natoli, alias William Galt, il «papà» di tanti appassionanti feuilleton in salsa siciliana.

Proprio da Natoli e dalle pagine più belle de «I Beati Paoli» trae spunto Adriana Chirco per le sue incursioni ed escursioni in vicoli misconosciuti, angoli nascosti e storie poco note di Palermo, gemma capace di offrire sorprese più ai suoi cittadini che ai visitatori. Un viaggio di carta, che vale la pena fare, tra pagine che grondano mistero, curiosità e cultura.

«L’attenzione sempre maggiore che il Giornale di Sicilia vuole dedicare ai territori di sua stretta competenza e alle risorse che a vario titolo da essi emanano – sottolinea il vicedirettore responsabile Marco Romano - non poteva non passare attraverso una collaborazione con una realtà storicamente importante come Flaccovio. Insieme vogliamo coniugare informazione e cultura, nell’ottica di un ancora più profondo rapporto con la Sicilia e i siciliani».

Dopo l’uscita di «Palermo al tempo dei Beati Paoli» altri quattro libri del catalogo di Dario Flaccovio editore scandiranno i fine settimana di luglio dei lettori del Giornale di Sicilia: il 7 sarà la volta di un altro libro della Chirco, «Palermo per itinerari storici», poi toccherà, il 14 a «Palermo nascosta» di Fabio Ceraulo, il 21 arriverà nelle edicole, con il Giornale di Sicilia, «Piaceri e misteri dello street food» di Gaetano Basile, e il 28 «Siculopedia» di Salvatore Grassadonia e Rossana e Cettina Baldanza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X