Mercoledì, 14 Novembre 2018
POTENZA

Parroco nega la comunione ad una madre separata e convivente

POTENZA. Il giorno precedente alla prima comunione della figlia, lo scorso 28 maggio, il parroco di una chiesa di Tito (Potenza), don Giovanni Di Carlo, ha comunicato alla donna, separata e convivente, che non l’avrebbe ammessa all’Eucaristia.

La vicenda - raccontata dal compagno della donna - è pubblicata oggi dai giornali locali, che riportano anche la posizione del sacerdote, il quale ha spiegato di «essersi attenuto alle disposizioni della Chiesa e del vescovo di Potenza», monsignor Salvatore Ligorio.

Secondo quanto pubblicato dai giornali locali, inoltre, durante la Santa Messa per la Prima comunione di 24 bambini, altre due mamme e un padre separati, ma non conviventi con altre persone e che avevano ricevuto il benestare dal sacerdote per ricevere l’Eucaristia, non si sono avvicinate all’altare in segno di solidarietà alla donna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X