Sabato, 21 Luglio 2018
IL CASO

I comitati contro il G7 a Taormina:
"Non escludiamo disordini"

di

TAORMINA. "Scontri e disordini? Non possiamo escluderli, non siamo la polizia o il prefetto. Saremo in 3000, 3500 persone almeno".

Giammarco Catalano, un rappresentante dei comitati contro il G7, parla poche ore prima l'inizio del vertice in Sicilia: “Siamo in tanti, decine di movimenti, associazioni, reti civiche, che si occupano di problemi sociali e ambientali. Saremo in 3000-3500 persone. Noi ci dobbiamo confrontare in piazza con le nostre idee e con le nostre politiche".

Catalano aggiunge che  "i black bloc sono un'invenzione mediatica", ma in realtà "sono degli infiltrati di altre parti, di chi non vuole fare sentire le voci dal basso". Sulla sicurezza del corteo spiega che "c'è un cordone di protezione, ma - precisa - noi non siamo poliziotti, non possiamo fermare i manifestanti".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X