Venerdì, 20 Ottobre 2017
IL CASO

"Tagliate gli sprechi o una protesta mai vista", il grido dei disabili all’Ars

di

PALERMO. Di fronte al presidente della Regione e ai membri della commissione sanità dell’Ars (convocata proprio per affrontare il tema della disabilità) le associazioni dei disabili hanno esternato tutta la loro amarezza per i ritardi e le carenze del sistema di assistenza.

“Dovete fare il contrario di quanto fatto finora – ha detto Giuseppe Catalano, uno dei rappresentanti delle associazioni -. Vi diamo sette o dieci giorni per emendare il bilancio. Tagliate le pensioni o qualsiasi altro spreco. Recuperate il grave danno di immagine che l’indifferenza della politica ha prodotto. Sarebbe una occasione di riscatto per governo e parlamento. Ma risparmiateci il giochetto dei rimpalli perché altrimenti risponderemmo con una manifestazione mai vista e sarà il vostro funerale mediatico”.

Le associazioni dei disabili hanno anche annunciato l’intenzione di proporre varie class action contro Comuni e altre istituzioni per l’applicazione di leggi e sentenze che prevedono il rispetto dei loro diritti.

Intanto, Crocetta si appresta a nominare la psichiatra Carmencita Mangano nuovo assessore alla Famiglia al posto di Miccichè.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X