Giovedì, 27 Luglio 2017
STATI UNITI

Trump: "Gli hacker russi dietro la campagna elettorale"

NEW YORK. Donald Trump non teme di essere ricattato dalla Russia: "Fuori dagli Stati Uniti ho sempre tenuto comportamenti ineccepibili", ha sottolineato nella sua prima conferenza stampa da presidente eletto degli Stati Uniti nell'atrio della Trump Tower a New York, negando che ci siano anche accordi e affari con Mosca.

"L'incontro con l'intelligence era confidenziale. E' una disgrazia, vergognoso che quelle informazioni siano state divulgate. Tutte cosa mai fatte, sono stati i nostri oppositori": ha detto Trump. "Informazioni false diffuse forse dalla stessa intelligence. Sarebbe una macchia", dice sul dossier degli 007. "Penso che dietro l'hackeraggio della campagna presidenziale americana ci sia la Russia", ha spiegato Trump. "A Putin piace Trump? E' una cosa positiva. Non so che relazioni avrò con Putin, ma spero siano positive".

Trump ha definito l'Obamacare un "completo e totale disastro" e ha promesso che sarà "abrogata e sostituita nello stesso giorno, nelle stesse ore". "Costruiremo il muro (al confine tra gli Usa e il Messico, ndr) - ha detto Trump -. Potremmo aspettare un anno, un anno e mezzo, ma non voglio", ha aggiunto, precisando: "Il Messico ci rimborserà. In qualche forma, ma succederà".

"Apprezzo gli sforzi di Fiat Chrysler e di Ford sugli investimenti interni" in America - ha continuato Trump -. C'è un'atmosfera molto positiva. Creeremo molti posti di lavoro in questo Paese", ha aggiunto.

 

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook