Sabato, 16 Dicembre 2017
ACQUA

Nisseno ed Ennese nella morsa della crisi idrica

di ,

ENNA. Non ci sarà distribuzione idrica oggi a Caltanissetta. Per il secondo giorno consecutivo i rubinetti dei nisseni resteranno a secco; verranno riforniti solamente ospedale e carcere, considerate strutture sensibili. Mentre in alcuni paesi (Mazzarino, Riesi e zone balneari del gelese) l’erogazione è ripresa regolarmente, resta penalizzata la città dove in alcune zone l’ultima distribuzione è stata fatta sabato sera con il modesto quantitativo (50 litri secondo) prelevato dalla diga Fanaco. Ieri Caltaqua ha diramato un comunicato nel quale annunciando il nuovo stop ha assicurato che Siciliacque ha ripreso, già dalla mattinata di ieri, a veicolare acqua ai serbatoi civici ma non in quantitativi sufficienti per garantire il ritorno alla normalità.

Si aspetta insomma il riempimento dei serbatoi San Giuliano e Piedigrotta. I disagi sono la diretta conseguenza dell’ondata di maltempo che ha colpito con particolare durezza Troina nel cui hinterland sorge la diga Ancipa dove è mancata la corrente elettrica. L’impianto, peraltro, è risultato inaccessibile alle squadre di operai di Siciliacque per la presenza di oltre un metro di neve. Con fatica le squadre di pronto intervento sono riuscite a raggiungere la diga e riattivare ieri mattina la cabina elettrica alimentata fino a sabato sera dal gruppo di continuità fermato pure questo costretto al fermo per la mancanza di gasolio. Una situazione eccezionale originata dalle abbondanti nevicate della scorsa settimana nel Nisseno e nell’Ennese.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X