figli, padre, Sicilia, Società
LA RICERCA

I figli saranno più equilibrati e sereni da adulti se il padre è presente nella loro vita

LONDRA. Una nuova ricerca dell'Università di Oxford ha messo a punto uno studio sui papà, prendendo in esame 6 mila bambini. Ne è emerso che i figli crescono più equilibrati se i papà sono più presenti.

Una presenza costante di questa importante figura, infatti, aiuta lo sviluppo dei figli. Un bambino potrà diventare un adulto sereno, insomma, se potrà contare su un padre attento ai suoi bisogni.

Da non sottovalutare dunque la qualità del rapporto che ogni padre dovrebbe instaurare col proprio figlio.

Tutto parte però da come ogni uomo percepisce il suo ruolo di genitore. "Se sono felici della paternità - sostiene la ricerca - e se plasmano la loro vita in funzione di questo ruolo, il bambino si sentirà protetto". Questo è un fattore prioritario rispetto alla quantità di tempo passato con i figli.

Da qui, l'importanza di essere un padre empatico, "che entra in sintonia con i bisogni di crescita dei figli e con le loro emozioni", così come spiega Anna Oliveiro Ferraris, psicologa e psicoterapeuta.

Necessario dunque per un figlio sentire vicino il padre, oltre che la madre. Una persona in grado di comunicare con lui, di capirlo e guidarlo.

E' come se - sottolinea la ricerca - l'amore di una madre fosse scontato. Quello c'è a prescindere. Le attenzioni e l'amore di un padre invece sono quasi una conquista, motivo di orgoglio per un figlio che tende spesso a pensare "Gli piaccio", "Vuole giocare con me".

La ricerca è arrivata a questi risultati, prendendo in esame famiglie del sud-ovest dell'Inghilterra. Sono state monitorate per circa 10 anni. I bambini sono stati esaminati fin dai primi mesi di vita, e circa 6 mila sono stati intervistati fino ai 9 e 11 anni.

E' emerso che i ragazzi più equilibrati avevano padri sicuri del rapporto con i figli. Ecco che è stato meno probabile soffrire di problemi comportamentali in pre-adolescenza.

Se dunque la madre ha un ruolo fondamentale nella cura del bambino, dal padre dipende il suo sviluppo emotivo.

Un padre presente inoltre favorisce un equilibrio complessivo della famiglia. Inoltre, "i bambini apprezzano molto che un padre impegnato con il lavoro trovi comunque il modo di stare insieme ai figli per trascorrere del tempo libero insieme", spiega Anna Oliverio Ferraris.

Insomma, il bambino non deve essere accudito solo dalla madre così da infondergli un maggiore senso di protezione. Senso di equilibrio e serenità è dato anche dal padre che sostiene psicologicamente la madre.

Nella fase adolescenziale, le cose si complicano un po'. Si tratta di un periodo di forte cambiamento. Anche in questo caso, il ruolo del padre risulta fondamentale in quanto il ragazzo infatti deve continuare a riconoscere nel padre un punto di riferimento.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati