Le fobie di Margherita Buy: ho terrore del dentista - Foto

MILANO. È il dentista la grande paura di Margherita Buy:

«Mi sento male all'idea di doverlo chiamare, anche solo per una semplice pulizia dei denti».

Lo rivela la stessa attrice, ora nelle sale con la commedia «Come diventiamo grandi nonostante i genitori», nel numero di dicembre del mensile «OK Salute e Benessere», in edicola.

Un'ossessione, quella di Margherita, che - si legge nell'anticipazione dell'intervista - risale a quando era bambina: «Da piccoli è normale non avere grande simpatia nei confronti del dentista e per questo mi facevo accompagnare da mia nonna, con la quale mi sentivo più al sicuro. Una volta, probabilmente avevo un dente cariato, nulla di più, ma provavo un dolore lancinante. Mi portò dal suo specialista di fiducia.Dopo una breve visita il dentista disse qualcosa di non molto rassicurante sulle sorti del mio dente e non so cosa dovesse farmi, ma era necessario intervenire con quelle cose orribili che aveva nel suo studio, tipo bisturi, trapani e siringhe».

«Ma, mentre mi terrorizzava sadicamente notavo - sottolinea Margherita Buy - che tutte le sue attenzioni non erano rivolte solo al mio dente, ma anche a mia nonna ed erano pure ricambiate, secondo me. Come nei peggiori incubi, mentre il dentista infieriva su di me, mia nonna non faceva che risatine civettuole con lui, sminuendo le mie urla di dolore. Un macellaio: l'anestesia probabilmente non fece effetto, io iniziai a piangere e pregai mia nonna di andare via. Ma dovetti tornare tante altre volte da lui».

Un episodio che ha 'segnato' l'attrice, tanto che - spiega - si è rivolta a uno psicologo.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE: