Sicilia, Società
CASA

Accattivanti, moderni e innovativi: anche i termosifoni diventano chic

di

PALERMO. Dite addio ai classici termosifoni perché il design ha investito pure loro donandogli nuove ed accattivanti forme. I termosifoni tubolari rimangono sempre i più utilizzati perché economici e tradizionali, ma negli ultimi anni si sta assistendo ad un exploit di radiatori originali che per il loro aspetto ingannano chi li guarda.

I radiatori, infatti, si sono trasformati diventando dei veri e propri elementi d’arredo, utilizzati non solo per riscaldare ma soprattutto per decorare l’ambiente. Si adattano perfettamente a tutte le stanze, dalla cucina al bagno, dalla camera da letto al soggiorno, e le aziende hanno introdotto nei loro cataloghi prodotti che vanno incontro a tutti gli stili: dal più classico al contemporaneo, dallo shabby chic al minimal passando per quello industriale.

«Fino a pochi anni fa i radiatori erano oggetti anonimi e puramente funzionali che si cercava di nascondere dietro le porte o sotto le finestre – commenta Claudia De Luca, blogger di www.thingsiliketoday.com e interior designer. Oggi invece sono diventati a tutti gli effetti complementi d'arredo belli ed eleganti, capaci di trasformare e dare personalità ad ogni ambiente.

Grazie alla tecnologia e ai nuovi materiali non ci sono più limiti agli stili e ai modelli dei nuovi radiatori di design quindi è facile trovare quello che più si addice all'arredamento della nostra casa. L'importante è metterli in mostra, esibirli come opere d'arte, fare in modo che diventino un elemento caratterizzante dell'ambiente perché la funzionalità non significa più rinunciare al piacere estetico di un bell'oggetto».

Non soltanto per le zone living, ma possono essere posizionati nelle camere dei più piccoli, in bagno e anche in camera da letto. «C'è solo l'imbarazzo della scelta, ormai si trovano radiatori di tutte le forme e colori: rettangolari, ultrapiatti, rotondi, free standing o da parete – continua la De Luca. Si va dai modelli più eleganti e sofisticati a quelli dal sapore vintage, fino ai radiatori coloratissimi ispirati ai LEGO®, perfetti per la stanza dei ragazzi. Per chi non ha paura di osare ci sono anche termoarredi di design modulari e componibili con cui realizzare forme personalizzabili o quelli coloratissimi del designer canadese Karim Rashid, più belli di un quadro astratto».

Tra i più originali spiccano Oreste ed Emma, la coppia di termoarredi disegnati da Andrea Crosetta per Antrax It che rappresentano il classico omino e donna che si ritrovano nelle targhe dei locali pubblici; Dado, il radiatore realizzato dal brand ID-EE, che è ideale per gli ambienti moderni e si abbina a qualsiasi tipo di arredamento. I tre dadi, posti uno sopra l’altro, possono essere posizionati in verticale o orizzontale dando all’ambiente un aspetto giocoso.

Non mancano proposte più eleganti con linee semplici ed essenziali come Add_On di Tubes Radiatori formato da un modulo con struttura in alluminio che offre molteplici possibilità compositive; e Babyla Gold di Cordivari, termoarredo verticale in acciaio inox a parete realizzato dal designer Mariano Moroni, che per le sue caratteristiche eleganti e lucenti si adatta in maniera perfetta a tutti gli ambienti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati