comuni, manovra, regione, Sicilia, Politica
SERVONO 65 MILIONI

Comuni al verde, ipotesi mutuo dalla Regione per i fondi

PALERMO. Per l'Anci Sicilia ai comuni servono 65 milioni di euro entro fine mese, quando per legge dovranno esitare i bilanci, altrimenti molti rischieranno il default.

Ma nella manovra di assestamento uscita dalla commissione Bilancio, nonostante il pressing del presidente dell'Ars Giovanni Ardizzone che ha ascoltato le preoccupazioni dei comuni, non c'è neppure un euro. Un problema che il governo ritiene di risolvere accendendo un mutuo. "Ci stiamo lavorando", dice il governatore Rosario Crocetta.

MANOVRA E NORME TAGLIATE. E' furibondo con l'Assemblea siciliana il governatore Rosario Crocetta per le norme tagliate nella manovra di assestamento in commissione Bilancio. "Pur di andarmi contro fanno danni enormi alla Sicilia", dice Crocetta, conversando con i cronisti a margine di un convengo.

Il riferimento è ad alcune norme presentate dal governo nella manovra e non approvate in commissione dove c'è stato un duro scontro trasversale sull'assestamento. Una tra tutti quella che stanziava 1,2 milioni di euro per il G7 di Taormina del prossimo anno.

"Ma che pensano che io abbia interessi particolari? - sbotta il governatore - Erano fondi a sostegno di una iniziativa di carattere mondiale che offrirà alla Sicilia una enorme opportunità". L'aula comincerà l'esame degli articoli lunedì prossimo. Crocetta auspica che "chi ha deciso di eliminare quella norma si prodighi per riproporla in aula". "Comunque sia va ripresentata", aggiunge. E stigmatizza la scelta di abolire altre norme, come quelle per l'internazionalizzazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati