LA TRAGEDIA

Sisma in Nuova Zelanda, piano di evacuazione di turisti e abitanti

sisma nuova zelanda, Sicilia, Mondo

WELLINGTON. Il governo della Nuova Zelanda sta pianificando l'invio di elicotteri militari e di una nave della Marina per evacuare circa 1000 turisti e centinaia di residenti che sono rimasti bloccati nella città costiera di Kaikoura dopo il potente sisma che ha colpito il paese.

Ieri una prima potente scossa di magnitudo 7.8 ha causato la morte di due persone e un piccolo tsunami, ed è stata seguita oggi da un altro terremoto di 6.5. Le strade sono interrotte da frane e smottamenti. «C'è solo devastazione», ha dichiarato il premier John Key dopo aver sorvolato la zona di Kaikoura in elicottero.

Una nuova forte scossa di terremoto di magnitudo 6.5 è stata registrata alle 13:34 ora locale (l'1:34 in Italia). Secondo i rilevamenti dell'agenzia sismologica statunitense Usgs, il sisma ha avuto ipocentro a circa 10 km di profondità ed epicentro 38 km a ovest di Kaikoura e 118 a nord di Christchurch.

Non si hanno al momento notizie di eventuali ulteriori danni o vittime, nè è stata emessa alcuna allerta tsunami. Almeno due persone sono morte per il terremoto di magnitudo 7.8 che ha colpito ieri lo Stato insulare del Pacifico meridionale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati