Tony Hadley, la voce degli Spandau Ballet canta (di nuovo) il Natale

"Have yourself a merry little Christmas" dalla prima edizione del disco

ROMA. Tony Hadley torna il 18 novembre con la nuova edizione di «The Christmas Album», interamente registrato e prodotto in Italia.

La nuova versione contiene classici di Natale e non, compresi tre brani natalizi nuovamente registrati:

«Have yourself a merry little Christmas» in duetto con Kim Wilde, «Jingle Bells» in duetto con Max Giusti e «Silent Night».

«The Christmas Album» uscirà in tutto il mondo in formato digitale e in versione fisica, su etichetta Universal Music, e la voce degli Spandau Ballet sarà in Italia per presentare dal vivo il progetto: si esibirà il 17 dicembre a Roma (Auditorium Parco della Musica); il 18 a Torino (Teatro Colosseo); il 19 a Milano (Teatro Nazionale). Tra le curiosità del tour, la presenza nella band del batterista John Keeble, compagno di avventura di Hadley negli Spandau Ballet.

«The Christmas Album» è una raccolta particolare di brani natalizi, dove accanto ai classici («White Christmas», «Let It Snow» e «Santa Claus is coming to Town» nella versione di Bruce Springsteen), compaiono anche canzoni originali che raramente sono state interpretate da altri cantanti: «I Believe in Father Christmas» di Greg Lake (Emerson, Lake & Palmer) con Aldo Tagliapietra (Le Orme) al sitar e chitarra acustica, «Shake Up Christmas» dei Train, «Fairy Tale Of New York» dei Pogues in duetto con Nina Zilli, «Lonely This Christmas» dei Mud, «Driving Home for Christmas» di Chris Rea, «Run Rudolph Run» di Chuck Berry e «I don't Want to spend one more Christmas without you» degli N'sync. L'album contiene anche «Every seconds I'm away» scritto da Tony Hadley con la collaborazione di Guidetti e Annalisa Scarrone e «Snowing all over the world» scritto interamente da Hadley.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

Correlati