Sospetto combine, squalificato il portiere coreano del "gol impossibile"

KUALA LUMPUR. Sembrava solo un episodio ridicolo - e sulla rete il video relativo ha infatti spopolato con oltre 4,6 milioni di visualizzazioni - ma c'è il sospetto di una combine nel gol "impossibile" subito dalla Corea del Nord nella partita con l'Uzbekistan al campionato asiatico Under 16 dello scorso settembre.

La Confederazione calcistica dell'Asia (Afc) ha ritenuto che il portiere della nazionale di Pyongyang, Jang Paek Ho, «abbia portato discredito al gioco» lasciando che la palla finisse in rete sul rinvio del n.1 uzbeko e per questo lo ha squalificato per un anno, impedendogli di partecipare ai Mondiali U.17 in programma il prossimo ottobre in India.

Il tecnico della nazionale giovanile nordcoreana, Yung Jong Su, ritenuto non esente da colpe nella vicenda, è stato bandito dalla partecipazione al Mondiale.

Il gol del portiere uzbeko - Jasurbek Umrzakov, diventato a sua volta famoso per la prodezza - aveva aperto le marcature di una partita che la Corea del Nord perse 3-1, un risultato che le consentì di affrontare al turno successivo il 'morbido" Oman e garantirsi, vincendo, la qualificazione ai Mondiali U.17 in India del prossimo anno. L'Uzbekistan si qualificò ai quarti di finale dove fu sconfitto dall'Iraq, vincitore del torneo.

© Riproduzione riservata

Correlati