La scienza spiega perchè certe canzoni restano in testa

Il singolo di Miss Germanotta, "Bad romance"

ROMA. Bad Romance di Lady Gaga, ma anche Bohemian Rhapsody dei Queen: i motivi che si fissano in testa per intere giornate sono quelli che sono trasmessi più frequentemente nei media e che hanno una insolita struttura, farcita di intervalli e ripetizioni, che li distinguono dalle alte melodie pop.

Lo indica il primo studio su larga scala sul perchè alcune canzoni sono più 'appiccicose' delle altre.

Coordinato da Kelly Jakubowski, dell'università britannica di Durham è stato pubblicato sulla rivista Psychology of Aesthetics, Creativity and the Arts.

Al di là della curiosità, capire come e perchè certi motivetti si fissano nel cervello può aiutare a far luce su come possano essere diversi da individuo a individuo i meccanismi che entrano in gioco nella percezione e nella memoria, o in fenomeni ancora poco chiare e difficili da afferrare, come quelli legati alle emozioni e ai pensieri spontanei.

Avere un motivo nelle orecchie per tutto il giorno e a volte per più giorni: succede almeno una volta a settimana al 90% delle persone e in genere capita quando il cervello non è impegnato, mentre si è sotto la doccia o si cammina.

Per scoprire come mai questo accade i ricercatori hanno chiesto a 3 mila persone di indicare quali fossero le melodie che più frequentemente le 'tormentavano' come 'bachi nelle orecchie'.

È risultato che Bad Romance di Lady Gaga, Can't Get You Out Of My Head di Kylie Minogue e Don't Stop Believing dei Journey sono le tre canzoni che più si incollano nella testa. Tra le altre ci sono California Gurls di Katy Perry, Bohemian Rhapsody dei Queen e altre due canzoni di Lady Gaga, Alejandro e Poker Face.

Analizzando le caratteristiche di queste canzoni e confrontandole con altre che non sono state indicate come tormentoni è stato dimostrato che «queste canzoni 'musicalmente appiccicose' - ha spiegato Jakubowski - sembrano avere una forma melodica comune, ma intervallata da un ritmo più veloce, con improvvisi cambiamenti di tono, e ripetizioni».

Queste caratteristiche si possono sentire nella melodia di apertura di Smoke On The Water dei Deep Purple o nel coro di Bad Romance di Lady Gaga. Il risultato, ha aggiunto «mostra che si può in qualche modo prevedere quali canzoni resteranno fissate nella testa e questo potrebbe aiutare gli aspiranti scrittori di canzoni a scrivere un motivo che tutti ricorderanno per giorni o per mesi».

© Riproduzione riservata

TAG: ,

PERSONE:

Correlati