Petizione per liberare Pizza, l'orso polare più triste del mondo

ROMA. Un milione di firme sono state raccolte per liberare Pizza, l'orso polare tenuto in cattività nell'acquario di un centro commerciale cinese.

Lo rende noto l'associazione ambientalista Humane Society International, che ha diffuso un video dell'animale da cui, sostiene, emerge uno stato di «declino mentale».

Pizza, esemplare femmina di orso bianco già salito agli onori della cronaca nel luglio scorso come «l'orso più triste del mondo», mostra «comportamenti stereotipati preoccupanti, quali lo scuotere la testa e l'andare avanti e indietro in modo ripetitivo», sottolineano gli ambientalisti, che hanno raccolto mezzo milione di firme insieme alle associazioni Born Free Foundation e Care2, in aggiunta alle 500mila della Animals Asia Foundation. Obiettivo della petizione è chiudere la struttura cinese.

L'orso è in cattività nell'acquario del Grandview Mall di Guangzhou, dove si trovano anche volpi artiche, trichechi e beluga.

Il mese scorso lo Yorkshire Wildlife Park, nel Regno Unito, si è offerto di ospitare Pizza in un'area più idonea rispetto ai 150 metri riservati all'animale nel centro commerciale, ma l'offerta è stata rifiutata.

© Riproduzione riservata

Correlati