palazzo d'orleans, regione siciliana, Sicilia, Cronaca
IL PROVVEDIMENTO

Troppi contenziosi per fumo passivo, tabacco vietato a Palazzo d'Orleans

PALERMO. Chissà come la prenderà il governatore Rosario Crocetta, fumatore incallito: la Regione dichiara 'guerra" al fumo. E lo fa con un provvedimento firmato dal segretario generale, Patrizia Monterosso. Tabacco vietato h24 negli uffici della Presidenza a Palazzo d'Orleans e nei locali di via Magliocco.

Anche perchè, ammette il segretario generale, «i contenziosi legati all'esposizione al fumo passivo, promossi sia da dipendenti che da utenti dell'azienda, sono in crescita». In un documento di otto pagine la superburocrate spiega le ragioni del divieto assoluto citando studi americani sulle conseguenze del fumo attivo e passivo sulla salute delle persone.

La 'policy aziendale anti-fumo", questo il titolo del documento, prevede come primo step la creazione di un gruppo di lavoro formato da un rappresentante della dirigenza, da un medico competente, dal responsabile e dai componenti del servizio di prevenzione e protezione e da rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

Saranno nominati inoltre dei referenti aziendali per il tabagismo e sarà aggiornato il regolamento anti-fumo. Nasce una check-list per il controllo ambientale «finalizzato alla verifica del rispetto del divieto di fumo» e relatica check-list «per automonitoraggio delle attività di accertamento svolte».

Per il secondo step prevista la somministrazione di questionari e l'organizzazione di incontri di informazione e formazione per la promozione nei lavoratori della conoscenza degli effetti dell'esposizione al fumo di tabacco e dei danni alla salute correlati. Infine, terzo step, «collaborazione con i centri antifumo del Sert per l'avvio di programmi terapeutici di disassuefazione dal fumo come consueling e terapia antitabagica.

L'obiettivo, scrive il segretario generale della Regione, è »avere una sede di lavoro 'libera dal fumò in tutti i suoi spazi di pertinenza, tutelare la salute e la sicurezza di tutti, proporre ai fumatori possibilità di smettere di fumare o di mitigare il loro rischio, ridurre la prevalenza di fumatori tra i dipendenti di Palazzo d'Orleans e via Magliocco, accrescere la cultura della salute nella sede di lavoro e coinvolgere tutti i dipendenti nella realizzazione degli obiettivi della normativa antifumo.

«Con i dipendenti fumatori - si legge nel provvedimento - deve essere instaurato un rapporto di collaborazione e sostegno e le restrizioni/sanzioni vanno introdotte con gradualità. La policy non sarà attuata mediante un approccio esclusivamente impositivo e conflittuale. La piena attuazione è prevista per il 31 dicembre 2016».

Nel documento del segretario generale si legge che «la sede di Palazzo d'Orleans e gli uffici di via Magliocco, compresi tutti gli spazi interni (edifici) ed esterni e i loro beni (inclusi i veicoli) devono essere senza tabacco 24 ore al giorno per tutto l'anno, anche nei giorni in
cui non si svolge la regolare attività lavorativa».

"È vietato in ogni momento - c'è scritto nel provvedimento - l'utilizzo di prodotti del tabacco da parte dei dipendenti, visitatori e utenti; ove non siano presenti appositi ambienti riservati ai fumatori può essere tollerato il fumo solo se all'aperto".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati