premier, scuola di formazione Pd, Matteo Renzi, Sicilia, Politica
Il premier Matteo Renzi - Fonte Ansa
ALLA SCUOLA DI FORMAZIONE

Referendum, Renzi tra i giovani del Pd: "Non c'è alcun pericolo di deriva autoritaria"

ROMA. «Ora che abbiamo stabilito che non c'è alcun pericolo di deriva autoritaria, il problema è che siamo entrati in una società della post-verità. Nei talk show non esiste la verifica reale dei fatti e chiunque può dire qualunque cosa». Lo ha detto il premier Matteo Renzi, nel suo intervento alla scuola formazione del Pd. In particolare, Renzi è tornato a polemizzare con Marco Travaglio, accusandolo di aver falsato i dati sull'occupazione.

Poi, passa a parlare del Movimento 5 stelle: «Pensate che avrebbero detto se Muraro fosse del Pd? In fondo la svolta della Raggi è dare la gestione dei rifiuti a un donna collegata totalmente a Mafia Capitale, a quelli che c'erano prima». «Insomma credo che ci sia nel M5s una doppia morale», ha aggiunto Renzi. E poi la foto della Raggi sul tetto? «Mi suscita simpatia , è una boccata d'aria fresca, non dobbiamo fare polemica su questo, il problema non è quello che la Raggi fa sul tetto, e quello che fa quando scende. Ora voglio vederli all'opera nel settore delle grandi aziende dato che la pensa in un certo modo - aggiunge Renzi in riferimento ai neo-assessori della giunta capitolina -; è fantastica una scelta del genere auguri a Colomban e auguri che riesca a portare a casa quello che ha detto».

«Tanti parlamentari del M5s ci hanno attaccato dicendo che eravamo il partito delle tangenti. Noi li abbiamo denunciati. E ora, davanti al giudice, stanno tutti chiedendo di godere dell'immunità. Ci attaccano dicendo che siamo il governo delle banche. Contro di noi c'è una vergognosa mistificazione. Prima o poi vado in tv, ora che c'ho preso gusto, a fare un confronto e dire cosa hanno fatto gli altri sulle banche...»

Poi torna a parlare dell'azione di Governo e delle opere annunciate in questi giorni: «Ponte sullo Stretto, togliere Imu... mi dicono 'non si può fare perchè l'ha detto Berlusconi'. Ma l'odio verso gli avversari non può arrivare a questi livelli...Capita che Berlusconi abbia detto cose buone, come un orologio rotto che va bene due volte al giorno». «Siate realisti - ha aggiunto tra gli applausi - non siate vittima dei dogmi e delle ideologie». .

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati