Sicilia, Cultura
CITTA' DA VIVERE

Ecco tutti gli appuntamenti di oggi in Sicilia

di

PALERMO

Da gustare

E' aperta fino a domenica l’ottava edizione di Sherbeth, il festival del Gelato. Ecco gli appuntamenti previsti per oggi tra le vie Maqueda e corso Vittorio Emanuele.  Dalle 18 alle 22 lungo il villaggio Sherbeth ci sarà il concerto del Quartet Folk. Alle 18,30 al Caffè del teatro Massimo ci sarà la presentazione del libro “Pasta Revolution” DI Eleonora Cozzalla.  Presenta: Nino Aiello - giornalista Gambero Rosso. Alle 19, nello stesso luogo ci sarà la conferenza “Dal campo al cono, la filiera del gelato”.  Teorie a confronto per ricostruire la Filiera del gelato. Intervengono: Giovanna Marano - Assessore alle Attività Produttive del Comune di Palermo, Antonello Cracolici - Assessore all'Agricoltura della Regione Sicilia, Mario Indovina - fiduciario Slow Food, Pierluigi Bocchini – Orion, Stefania Carpino - DR CoRFiLaC - Natura e Qualità, Catia Pasta - ricercatore CoRFiLaC - Natura e Qualità, Francesco Sottile - Vicepresidente Slow Food Sicilia, Paolo Inglese - Master in Hospitality & Food and Beverage. Sergio Colalucci – gelatiere. Presenta: Eleonora Cozzella - giornalista L'Espresso. Dalle 20 invece ci sarà l’incontro dal titolo “Tutto si può gelare”.  Dalle ricette del settecento la degustazione di tre gelati, al gelsomino, al tartufo e al pane, preparati dai gelatieri della Coppa del Mondo della Gelateria con la lettura delle Odi a cura della storica del gelato Luciana Polliotti che mostrerà alcune immagini del passato. Con degustazioni di gelati su ricette del Settecento di Francesco Leonardi originali e rivisitate dai gelatieri della Coppa del Mondo della Gelateria: Sergio Colalucci e Sergio Dondoli. Presenta: Luciana Polliotti - storica del Gelato. Dalle 20 in via Maqueda ci sarà il concerto dei Passpartù. Al Caffè del teatro Massimo dalle 21,30 ci sarà il concerto del Simona Trentacoste Quartet. Alle 22 ci sarà il concerto di Giada e i Sib.

Appuntamenti

Si cercano fondi per sostenere le spese del nuovo ambulatorio popolare istituito dai ragazzi del Centro Sociale Anomalia a Borgo Vecchio. Ecco le iniziative organizzate per oggi al teatro Mediterraneo Occupato di via Martin Luther King.  Dalle 16:30_ASSEMBLEA CITTADINA: _prenderci cura del territorio_medicina dei bisogni nei quartieri di Palermo.

L'impegno sociale dei ragazzi di YouDive Club Capo Gallo continua, questa volta portando le loro attività e il loro impegno in due giornate dedicate al mondo dei nonni e dello sport. Il primo appuntamento è per oggi , sabato, quando i ragazzi dell'associazione si ritroveranno nella struttura equestre di viale Diana, alla Favorita, per collaborare con la nuova edizione della Festa dei Nonni, manifestazione organizzata dal centro diurno anziani. Già dalle 9.30 sarà possibile partecipare ad una lunga serie di attività, come laboratori di ceramica, esibizioni cinofile e street art. Tra le tante iniziative, anche una dimostrazione di attività subacquea a cura di YouDive Club Capo Gallo.

17:30 MOSTRA E ASTA DI BENEFICENZA con le opere dei pittori: Alessandro Bazan, Francesco Ugo De Grandi, Igor Scalisi Palminteri, Linda Randazzo, Maziar Firouzi, Riccardo Brugnone, Uwe Jaentsch, Andrea Stepkova, Elias Vitrano, Adriano La Licata e Giuseppe Borgia.

Presenteranno l'asta Quinzio Quiescenti e Peppino Marabita.

21:00_NOTTE BIANCA // PRIMA PARTE_in compagnia degli artisti che interverranno in ordine di apparizione:  Roberto Lipari, Salvo Piparo, Sergio Vespertino

22:30_breve pausa per cena

23.30_NOTTE BIANCA // SECONDA PARTE_esposizione cenni storici e performance dimostrativa a cura della ass. cult. “swing and shot” e in chiusura l'amichevole partecipazione di Ernesto Maria Ponte e Paride Benassai. Presenterà la serata Daniele Savarino.

Da sentire

Un chitarrista-cantante e cantautore, un figlio della nuova generazione di musicisti di Palermo, il sabato sera il concerto gratis, la nuova e rinata concezione della Stazione Notarbartolo di Palermo a fare da sfondo alla musica da ascoltare e cantare. E naturalmente tanti dolci, gelati e bevande calde e fredde. Basta mescolare il tutto e il risultato finale è “Gelateria della musica”, ovvero la rassegna musicale di Don Gelato & Coffee, dentro il capolinea di piazza Matteo Boiardo. Di fronte la fermata del tram e dei bus.

Alle 22 sarà Mauro Caspanello, ovvero uno dei migliori esponenti della nuova generazione della musica made in Palermo. Armato di chitarra acustica, chitarra elettrica e loop station, Caspanello spazierà con una scaletta tutta italiana: Gazzè, Silvestri, Fabi, Tiromancino, Morgan, Battisti, De andrè, De Gregori, Battiato, Gaber, Sergio Caputo, Fabio Concato. L’artista non mancherà anche di fare ascoltare i suoi inediti. La serata è a ingresso libero. Per prenotare un tavolo telefonare al 3335762232.

Novantadue luoghi della città, aperti a curiosi e appassionati, cittadini e turisti. Per il suo decennale LeVie dei Tesori apre di fatto l’intera città.  I luoghi inediti sono trenta. Il viaggio potrebbe dunque partire proprio dall’itinerario liberty: aprono infatti le porte i tre “villini” disegnati dai Basile: Villino Florio all’Olivuzza, quintessenza di volute e intagli floreali, distrutto da un incendio doloso nel 1962 e oggi restaurato, sale e arredi; Villino Favaloro, con la sua torretta e legante e il giardino d’inverno, che un domani ospiterà il Museo della fotografia intitolato a Enzo Sellerio.

E infine il più sconosciuto, Villino Ida che Ernesto Basile fece costruire per l’adorata moglie: elegante, poco appariscente, nasconde soffitti delicatamente affrescati, lo studio privato dell’architetto, la sua biblioteca. Tutti i villini apriranno ogni weekend: venerdì e sabato dalle 10 alle 17,30, la domenica fino alle 13,30.

Il viaggio può continuare alla scoperta dei palazzi nobiliari: si aprono le porte dell’ottocentesco Palazzo De Gregorio, che ospitò Lord Nelson e Lady Hamilton, il maestro di cappella Benedetto Baldi e Richard Wagner (venerdì, sabato e domenica dalle 10 alle 17,30); e quelle di Palazzo Zingone Trabia, addossato alla vecchia cinta muraria ormai scomparsa, ristrutturato più volte, affrescato e stuccato, con un’alcova segreta, straordinariamente simile a quella di Palazzo Bonocore (sabato e domenica dalle 10 alle 17,30); il pubblico potrà entrare a Villa Pottino, angolo verde inaspettato in città, sfuggito miracolosamente al "sacco di Palermo".

Si potrà scendere nel rifugio antiaereo della Seconda guerra mondiale sotto piazza Pretoria (tutti i weekend, dalle 10 alle 17,30), oppure scoprire che la rivoltella di Dumas padre è conservata al Museo del Risorgimento appena riaperto (tutti i weekend, dalle 9 alle 12,30); si potrà visitare finalmente il Museo Salinas restaurato da poche settimane (nei weekend, dalle 10 alle 17,30) o scoprire la collezione di gessi della Gipsoteca di Palazzo Ziino (nei weekend, dalle 9 alle 14) o ancora passeggiare tra piante rare, succulente e plumelie nei nobili giardini di Palazzo Reale (ogni venerdì e sabato dalle 9 alle 16, domenica dalle 9 alle 12). E che dire dei simboli misteriosi della Sala del Calendario liturgico nel convento di San Domenico? Sarà aperta sabato dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 17.30, domenica dalle 10 alle 12).

Il viaggio per chiese, oratori e cappelle è infinito. Oltre a quelle più conosciute, peraltro colme di stucchi e gioielli d’arte, aprono le porte la chiesa inferiore della Cappella Palatina, semplice e sconosciuta sotto l’opulenza della consorella al piano superiore (ogni venerdì e sabato dalle 9 alle 16, domenica dalle 9 alle 12); la chiesa del Carmine Maggiore di cui tutti riconoscono la cupola maiolicata ma non gli interni stuccati dal Serpotta e affrescati dal Novelli (venerdì, sabato e domenica dalle 11 alle 17.30).

La Confraternita degli staffieri si riuniva nella chiesa dell’Angelo Custode, e la confraternita di San Sebastiano nella cappella omonima, spogliata e distrutta (sabato e domenica dalle 10 alle 17,30); mentre Santa Maria di Portosalvo nacque per volere del Generale delle Galere scampato a un naufragio (sabato dalle 10 alle 17.30, domenica dalle 14 alle 17.30). Sant’Orsola dei Negri e la sottostante cripta dell’Oratorio della morte in Sant’Orsola sono un trionfo serpottiano ma di genere inedito: qui non volano putti e amorini, ma si srotola il repertorio della morte visto che la Compagnia di Sant’Orsola si occupava delle messe di suffragio e della sepoltura dei defunti del quartiere dell’Albergheria (sabato e domenica dalle 10 alle 17,30).

Poco lontano, la Chiesa dell’ Assunta nacque come cappella dei duchi di Montalto che la vollero affrescata dal Borremans (sabato dalle 10 alle 17.30 e domenica dalle 14 alle 17.30); al fiammingo si devono anche le decorazioni della Chiesa dei SS. 40 Martiri alla Guilla, tra le bancarelle del Capo (sabato e domenica dalle 10 alle 17,30).

La Gancia è un gioiello cinquecentesco, protagonista poi delle rivolte del 1860 (sabato dalle 10 alle 13, domenica dalle 15 alle 17,30), mentre la chiesa e la cripta di San Matteo sono uno splendido esempio dell’opulento barocco seicentesco (sabato e domenica dalle 10 alle 17.30). Infine, tra i luoghi inediti di quest’anno, non sono da dimenticare gli istituti e le biblioteche: la casa degli orfani di Padre Messina, affacciata sul mare di Sant’Erasmo (sabato e domenica dalle 10,30 alle 17,30) l’Istituto Regina Margherita ospitato nell’ex convento basiliano del Santissimo Salvatore (solo la domenica dalle 10 alle 17.30) e la biblioteca di Casa Professa con il suo preziosismo corpus di codici membranacei e cartacei, tutti manoscritti da eruditi palermitani tra il ‘500 e il ‘700 (soltanto questo week end, dalle 10 alle 17.30).

Sul sito www.leviedeitesori.it si acquistano facilmente i coupon per le visite guidate (un coupon da 10 euro è valido per 10 visite guidate, un coupon da 5 euro per 4 visite guidate, un coupon da 2 euro per 1 visita guidata). Per gli “allergici alla tecnologia” sono stati istituiti otto centri dove è possibile trovare i coupon cartacei: Cappella dei  Falegnami, Cortile dell’ex facoltà di Giurisprudenza, via Maqueda; Oratorio del SS Salvatore, corso Vittorio Emanuele; Teatro Politeama; Chiesa del Piliere (di fronte a Palazzo Branciforte); Oratorio di San Lorenzo, via Immacolatella (vicino piazza San Francesco d’Assisi); Oratorio di San Mercurio, cortile San Giovanni degli Eremiti 2; Villa Airoldi, piazza Leoni; Centro informazioni del Festival, via Emerico Amari, 38 (aperto ogni giorno dalle 10 alle 18).

Nei luoghi sarà possibile trovare soltanto i biglietti cartacei validi per una visita singola. È attivo ogni giorno dalle 10 alle 18 il centro informazioni al 091.8420062. Un’app scaricabile gratuitamente, in inglese e francese. All’ingresso di ciascuno dei 90 luoghi si potrà, grazie a un QR code, ricevere le descrizioni dei siti.

Da  vedere

All’EcoMuseo Urbano "Mare Memoria Viva", ex Deposito delle Locomotive di Sant’Erasmo di via Messina Marine, 27, è possibile visitare la mostra delle opere selezionate del concorso “Che cupola” che resterà in esposizione all'EcoMuseo Urbano fino al 30 ottobre 2016.  Ingresso libero.

InContemporanea, associazione culturale attiva già da un anno nel territorio palermitano, ha il piacere di presentare ‘Conoscenza’, la mostra ideata dall’architetto Luisa La Colla, con la collaborazione della storica dell’arte Roberta Rizzo e dello Staff di InContemporanea, che si terrà presso la Sala Joe Petrosino, ex Hotel de France, oggi Casa del Goliardo, sede dell'ERSU.  ‘Conoscenza’, che sarà inaugurata oggi alle ore 19, nasce in occasione del Convegno sugli Stati Generali Europei del Diritto allo Studio che quest’anno si svolgerà a Palermo e l’1 Ottobre, evento di rilevanza internazionale, volto a mettere in luce lo stato del diritto allo studio, sia in Italia che in Europa.  ‘Conoscenza’ è una collettiva che offre un’opportunità alternativa al canoniche modalità artistiche del mainstrem, volta infatti, a mettere in luce non solo talenti riconosciuti sulla scena artistica nazionale e internazionale ma anche giovani artisti di talento.   Esporranno infatti come ospiti d’onore: MoMò Calascibetta; Graziano Cecchini RossoTrevi; Gesualdo Prestipino. Insieme a Domenico Cocchiara, Antonio La Colla, Salvatore Morgante, Salvo Rivolo, Salvo Scherma e Vincenzo Stanislao. Insieme alla mostra, nella Sala Petrosino sarà presentata un'installazione performativa dedicata anch’essa alla conoscenza e realizzata dall’equipe di InContemporanea per dimostrare, ancora una volta, dopo il successo riscontrato dal gruppo per l’intervento artistico al Rito della Luce 2016 a Motta d’Affermo, l’importanza del fare collaborativo nell’ideare progetti artistici e metterli in scena.  L’azione performativa sarà ripresa dal videomaker Carlo Di Paola e sarà fruibile insieme alla mostra sino al 7 Ottobre, giornata dedicata al finissage conclusivo. La performance che vedrà la partecipazione delle Muse coinvolgerà svariati personaggi siciliani.  Muse ispiratrici saranno: Oria (Alessandra Bollino) nei panni di Melpomene, Musa del Canto, e la danzatrice Helena Russo, Tersicore Musa della danza.  Parteciperanno ancora tredici personaggi: Marco Attard, Silvano Riggio, Dario Cartabellotta, Gioacchino Lanza Tomasi, Gigi Mangia, Marco Nobile, Angela Scafidi, Daniela Thomas, e ancora Vincenzo Provenzano, Antonio Menna, Claudia Spinnato, Giovanni Provenzano, Monica Garaffa.

Per la prima volta alla chiesa di Santa Maria del Piliere apre le proprie porte all’arte contemporanea con la mostra Ex voto/Ex novo. Il progetto è di Pamela Bono e Danilo Lo Piccolo promosso dall’associazione Amici dei Musei Siciliani. Tutti i giorni dalle 10 alle 18. Biglietti 2.50 / 1.50 euro.

Dall’8 luglio al 30 settembre 2016, la Pinacoteca di Villa Zito resterà aperta tutti i venerdì sera, dalle 18.00 alle 22.00, con il costo del biglietto identico a quello degli altri giorni (intero: 5 €; ridotto: 3 €). L’iniziativa, denominata “I Venerdì sera dell’Arte”, prevede anche la possibilità di acquistare un ticket speciale di 12 euro, che consente l’ingresso in pinacoteca con aperitivo rinforzato e calice di prosecco da gustare nei giardini del Bar della Villa. Con un supplemento di 5 euro è possibile usufruire di visite guidate della durata di 45 minuti ciascuna, che partiranno alle 19.45 e alle 20.45. L’ultimo ingresso in pinacoteca è consentito alle 21.30.

Un mondo parallelo, abitato da creature nate per la carta e la televisione del Sol Levante, filtrato dall'artista  in una contemporaneità Pop e surreale. Fantastiche allegorie di una dimensione "altra" di trasfigurazione ironica e pungente di una realtà giovanile che mitizza e assorbe sino all'idolatria consumi di una cultura effimera ma continuamente richiamata, in lembi, sguardi, atteggiamenti e simboli. Max Ferrigno è, in Italia, considerato tra gli esponenti più originali di questa area cultural Pop declinata in stile Manga: molte sue opere sono entrate in grandi esposizioni dedicate alla New Pop Italiana ed internazionale. Ora approda a Palermo con una prima importante retrospettiva, ospitata presso la Galleria del Castello Lanza Branciforte di Trabia. C’è tempo per visitarla fino al 30 settembre Orari visite: dal martedì al sabato dalle ore 17 alle ore 21. Info&prenotazioni: 091 225417 – 335 6139302 – visite@castellolanza.it

TRAPANI

A teatro

Continua il cartellone dell’Ente Luglio Musicale Trapanese ormai tornato al centro della sua produzione lirica. Per l’opera Madama Butterfly il Luglio Musicale vuole chiamare il suo pubblico con idee originali e sceglie di farlo con una testimonial d’eccezione come Stefania Petyx.

Per la sezione “Ti racconto l’opera” Stefania Petyx, inviata di “Striscia la notizia” racconterà “Madama Butterfly” prima della “prima” dell’Opera,  oggi , alle ore 19, al Teatro Giuseppe Di Stefano (Villa Margherita) a Trapani. Stefania Petyx, nella sua passione per Puccini vorrà condividere questo amore con il pubblico presente. Dopo il recente successo al Teatro Massimo di Palermo, si è scelto di proporre il suo format creativo dedicato a Madama Butterfly  anche per i trapanesi. L’opera pucciniana andrà in scena come di consueto alle ore 21.00. La seconda rappresentazione è prevista per il 2 ottobre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati