Sicilia, Animali in Sicilia, Vita
ANIMALI

Sterilizzazioni e microchip nei cani, padroni più responsabili in Sicilia

di

PALERMO. Padroni più responsabili in Sicilia. Nell’ultimo anno, infatti, è aumentato il numero di persone che ha deciso di applicare il microchip a Fido o di sterilizzarlo.

Tra le città dove si è rilevato il maggiore successo spicca Catania, mentre si è registrato un lieve calo nel Palermitano: «Il numero di sterilizzazioni è lievemente diminuito rispetto allo scorso anno - spiega Francesco Francaviglia, direttore facente funzioni dell’Unità Operativa Igiene degli allevamenti e produzioni zootecniche, e sostituto direttore del dipartimento Prevenzione Veterinaria -  Con riferimento al periodo che va da gennaio 2016 a oggi, i cani sterilizzati sono stati 1.042 a fronte dei 1.051 dello scorso anno sempre nello stesso periodo. In calo anche le microchippature che, dalle 5200 del 2015, sono scese a 5000. Si tratta di oscillazioni dovute probabilmente anche agli inevitabili inconvenienti legati alla ristrutturazione del canile municipale e allo spostamento di alcune strutture sanitarie del capoluogo siciliano».

I dati, però, sono positivi rispetto agli anni precedenti.

Al momento, sono tante le iniziative che permettono ai padroni di microchippare Fido a costo zero. L’Asp di Palermo, infatti, scende nuovamente in campo, o meglio in piazza. L’appuntamento è ad Alia, oggi, per l’applicazione del microchip su Fido. Per i 4 zampe, però, c’è un’ulteriore possibilità: a Palermo, infatti, si applicherà il microchip a Fido, sempre gratuitamente, in occasione della «Benedizione degli Animali», organizzata dall’Associazione Amici degli Animali Città di Palermo che, domenica 9 ottobre, sarà a Villa Trabia dalle 9.30 fino alle 13.30.

Se nel Palermitano i dati delle microchippature sono lievemente in calo, da Catania e provincia, nell’ultimo anno, sembrerebbe essersi registrato un vero e proprio boom. A renderlo noto è l’Enpa (Ente nazionale per la protezione degli animali) di Catania, che stima l’applicazione di oltre 2000 microchip, solo nelle piazze, da luglio 2015 a luglio 2016: «Mediamente – racconta Cataldo Paradiso, presidente della sezione provinciale Enpa di Catania  - in una giornata siamo riusciti a microchippare dai 70 agli 80 cani».

Per non fermare il boom delle microchippature, ed estenderlo anche alla provincia, l’Enpa del capoluogo etneo ha deciso di tornare nelle piazze, insieme al Comune e all’Asp3 Veterinaria, con ben sei appuntamenti. Dopo il successo della prima tappa del 24 settembre, l’ambulanza veterinaria torna domenica 2 ottobre in piazza Eroi d’Ungheria, nel quartiere Nesima, in occasione della «Giornata degli Animali», organizzata, ogni anno, da tutte le sezioni Enpa d’Italia. Si prosegue il 30 ottobre, in piazza Aldo Moro, a Vulcania; domenica 13 novembre a Librino, in Piazza San Marco, per poi passare domenica 27 novembre in Piazza Risorgimento.

Ultima tappa, infine, in piazza Stesicoro l’11 dicembre. Tutti gli appuntamenti cominceranno alle 9.30 per poi concludersi alle 12.30. In seguito verranno organizzate altre giornate nei comuni della provincia di Catania convenzionati con l’Enpa. Sterilizzazione e microchip, quindi, sembrerebbero essere le parole chiave per porre un freno al randagismo siciliano.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati