Cancelleri: qui per ridare smalto al M5S. "Comunarie? Niente scontri su nomi"

PALERMO. "Una manifestazione che vuole rinsaldare i rapporti all'interno del movimento. Abbiamo bisogno di dimenticarci dei Palazzi che ci ingrigiscono e tornare invece a quello che è realmente il Movimento: cittadini che devono stare tra cittadini", dice Giancarlo Cancelleri, deputato regionale all'Ars del Movimento 5stelle. Nella video-intervista dal Foro Italico di Palermo, dove da ieri è in corso Italia 5 stelle, la kermesse nazionale del M5S.   "Avere momenti di discussione sana e parlare di politica in maniera sana. Questa è Italia 5 Stelle" prosegue Cancelleri.

E poi un riferimento alle Regionali in Sicilia.  "Il M5S è un movimento di governo - dice -, non di opposizione, per questo dobbiamo correre alle elezioni regionali in Sicilia e vincere. La politica dei partiti ci ha fatto finire agli ultimi posti nel mondo. Abbiamo bisogno di una politica nuova". Nei giorni scorsi Cancelleri era stato dato come candidato Cinquestelle alle Regionali siciliane, voci poi smentite dallo stesso deputato che ha chiarito la scelta verrà dal web e da una lista costituita da più nomi.

Sul caso delle Comunarie di Palermo, in riferimento alle quali durante la kermesse il Movimento avrebbe dovuto svelare il suo candidato a sindaco di Palermo, dopo la votazione online, Cancelleri afferma che "non c'è nessuna spaccatura né polemica.Sono arrivate 122 richieste di candidatura, che sono moltissime. Stiamo vagliando i curricula e diremo poi chi sono i candidati a a sindaco e al Consiglio comunale. Mancano ancora 8 mesi, se sforiamo di qualche settimana non accade nulla. Comunque le Comunarie si faranno e il M5s correrà alle amministrative di Palermo".

Il deputato nazionale Riccardo Nuti, intervistato nel video, precisa che: "Non ci sono brogli sulle candidature né accordi sotto banco. Sono comportamenti che non sono accettati dal M5S e in questo caso i candidati verrebbero espulsi dalla selezione".

 

© Riproduzione riservata

Correlati