Sicilia, Cronache della Salute, Vita
LA RICERCA

Sostanze tossiche, fino a 45 tipi diversi nella polvere di casa

ROMA. La polvere presente nelle nostre case espone le persone fino a 45 tipi di sostanze chimiche tossiche, che possono essere associate a problemi di salute. «Particolarmente a rischio sono i bambini, soprattutto i neonati, abituati a giocare per terra e mettere in bocca oggetti».

A dirlo sono i risultati della prima analisi completa delle sostanze presenti nella polvere delle famiglie, pubblicata sulla rivista 'Environmental Science & Technology'. Analizzando i dati di campioni di polvere raccolti in tutti gli Stati Uniti, i ricercatori del Milken Institute School of Public Health presso la George Washington University hanno che il 90 per cento dei campioni conteneva almeno ben 10 sostanze chimiche nocive.

Il nemico numero uno erano gli ftalati (DEHP), collegati a problemi ormonali e respiratori nei bambini, ma utilizzati in detergenti per la casa, confezioni degli alimenti, cosmetici, profumi e prodotti per l'igiene personale: la media trovata è stata di 7.682 nanogrammi per grammo di polvere.

Nella lista delle sostanze maggiormente presenti seguivano i fenoli, utilizzati nei prodotti per la pulizia e altri articoli per la casa. Quindi i ritardanti di fiamma, potenzialmente cancerogeni e presenti ad esempio nei tessuti dei divani, e i fluorurati, utilizzati per pentole antiaderenti, ma associati con problemi al sistema immunitario, digestivo ed endocrino.

Le sostanze chimiche presenti nei prodotti, spiegano i ricercatori, vengono rilasciate nell'aria e nell'ambiente e si amalgamano con la polvere che si deposita sui mobili e sul pavimento. Le famiglie sono quindi esposte attraverso l'inalazione, l'ingestione o l'assorbimento attraverso la pelle di piccolissime particelle.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati