formula uno, Singapore, Kimi Raikkonen, Sicilia, Sport
FORMULA UNO

Gp Singapore, sfreccia Rosberg ma Raikkonen è subito dietro

SINGAPORE. Nico Rosberg e Kimi Raikkonen  illuminano Singapore. Ci pensano i numeri due di Mercedes e  Ferrari ad accendere la prima notte in pista sul circuito di  Marina Bay nel venerdì della Formula 1 nella città Stato del sud  est asiatico dedicato alle libere. Il tedesco della Stelle  d'Argento si mette tutti dietro ma il finlandese della scuderia  di Maranello dimostra di essere in palla chiudendo a poco più di  due decimi in 1'44«427 contro l'1'44»152 del pilota del team  campione del mondo in cima alla lista dei tempi. In ritardo sia  il campione del mondo Lewis Hamilton, solo settimo, che la Rossa  di Sebastian Vettel quinta che ha preferito, però, girare con le  gomme più dure e dunque più lente.

Entrambi dietro ad un'ottima  Red Bull, terza con Max Verstappen e quarta con Daniel  Ricciardo. E mentre il Circus comincia a dar spettacolo sul  tracciato, nel paddock monta la polemica tra Niki Lauda e il  giovanissimo Verstappen accusato di aver il vizio di esagerare  nei sorpassi mettendo i suoi colleghi in pericolo. «Andare  insieme dallo psichiatra? Andiamo, poi però sarà lo psichiatra a  decidere chi dei due deve restare...», ha graffiato l'ex  ferrarista dando vita all'ennesima puntata di una saga che lo  contrappone la baby-meraviglia della F1 Max Verstappen e va  avanti da quando Lauda ha criticato il comportamento  dell'olandese a Spa, nel duello con Raikkonen.     Il finlandese della Ferrari è arrivato molto vicino a Rosberg  che domenica si giocherà un pezzetto di titolo con il  compagno-rivale alla Mercedes Hamilton. «La prima sessione di  prove - afferma Raikkonen - è stata un pò complicata, ho fatto  fatica, ma la seconda è andata meglio. Tutto ha funzionato e la  macchina si è comportata davvero bene. Se riesci a mettere a  punto la tua vettura, qui a Singapore, è tutto molto più facile,  anche girare veloce. Oggi abbiamo avuto un buon feeling, ma di  sicuro c'è da migliorare ancora. È difficile dire se andremo  forte, è solo venerdì, ma le sensazioni sono buone. Fin qui  tutto bene, ma solo domani sapremo con esattezza dove ci  troviamo. Faremo del nostro meglio e cercheremo di essere  abbastanza veloci da sfidare i nostri avversari».

Abbastanza soddisfatto della giornata di libere Vettel  secondo cui «nel complesso abbiamo avuto due sessioni discrete.  Della seconda non sono completamente soddisfatto, ho sofferto un  pò con il bilanciamento della macchina e non sono riuscito a  trovare il ritmo, ma in generale è stata una buona giornata. Qui  è molto difficile sorpassare, quindi cercheremo di fare del  nostro meglio in qualifica. Adesso abbiamo molte cose da  esaminare, prima che arrivi un'altra giornata e una sessione per  fare ancora qualche giro. Se sistemiamo tutto nel modo giusto  sono certo che riusciremo ad ottenere una buona posizione di  partenza».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati