rete, suicidio, video hard, Tiziana Cantone, Sicilia, Cronaca
NEL NAPOLETANO

Gira video hard che finiscono in Rete, una donna di 31 anni si toglie la vita

NAPOLI. Si è tolta la vita dopo un anno di gogna mediatica sui social dopo che un video hard che la vedeva come protagonista è finito in rete. Per questo Tiziana Cantone, 31 anni, ha deciso di farla finita impiccandosi con un foulard.

Un anno infernale quello vissuto dalla donna: prima il suo video rimbalza da smartphone a smartphone su WhatsApp, poi la gogna su Facebook e Twitter. Tante anche le parodie e gli sfottò.

Eppure pochi giorni fa Tiziana aveva ottenuto il diritto all'oblio, a far cancellare qualsiasi pagina che facesse riferimento a quei video. Il suo avvocato, Roberta Foglia Manzillo, aveva citato in giudizio Facebook Ireland, Yahoo Italia, Google e Youtube e le persone coinvolte nella diffusione dei filmini.

Intanto, in questo anno di tempo aveva dovuto lasciare il suo paese, Casalnuovo di Napoli, e aveva cambiato identità nella speranza di poter mettersi alle spalle questo episodio, le derisioni e gli insulti. Ma non è bastato: Tiziana non è riuscita a superare la vergogna e si uccisa impiccandosi con un foulard in un appartamento a Mugnano dove viveva con la madre da qualche tempo, dopo essersi trasferita per un po' anche in Toscana. Aveva già tentato il suicidio qualche tempo prima con i barbiturici ma era stata salvata in tempo. Adesso la Procura di Napoli Nord ha aperto un fascicolo per istigazione al suicidio.

La Procura di Napoli nord acquisirà tutti gli atti della causa civile intentata dalla 31enne dopo la diffusione nel web, a sua insaputa, di suoi video hard. Il procuratore Francesco Greco e il sostituto Rossana Esposito hanno aperto un fascicolo per l'ipotesi di reato di istigazione al suicidio.

Gli inquirenti valutano anche la possibilità che nel corso del prosieguo dell'inchiesta si possano configurare altri reati che vanno dalla violazione della privacy allo stalking. Non si sa al momento se la ragazza avesse presentato una denuncia contro l'autore o gli autori della diffusione in rete del video.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati