"Sei aggressivo", botta e risposta Lorenzo-Rossi - Video

ROMA. Nella pace armata tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo si è aperta una vistosa crepa durante la conferenza stampa del Gran premio di San Marino. Occasione il sorpasso con cui il primo ha superato lo spagnolo al secondo giro, portandosi in testa. Manovra che Lorenzo ha mostrato di non aver digerito, forse anche perchè innervosito dai fischi ricevuti sul podio.

«Qui sorpassare è difficile, volevo provarci subito per non rivivere la situazione del Mugello, in cui lui era davanti ed ho rotto il motore» ha spiegato Rossi. Ma Lorenzo ha replicato: «Il sorpasso? È stato aggressivo. Si possono avere opinioni differenti e la mia è che quella era una manovra troppo aggressiva. Non ce n'era bisogno in avvio di gara, era più veloce, prima o poi mi avrebbe passato. Ma è il suo stile, altri
piloti passano in modo più pulito».

A queste parole Rossi ha sorriso e - con un Dani Pedrosa, tra i due, visibilmente imbarazzato - la conferenza è degenerata in battibecco. «Quello che dici non è vero. Riguardati il sorpasso» ha ribattuto Rossi. «Se non avessi raddrizzato la moto saremmo finiti per terra. Tu forse no, io di sicuro sì» ha replicato Lorenzo. E Rossi: «Ma che dici? Non è vero. Cosa dovrei dire a Marquez a Silverstone, quando ha fatto 10 sorpassi come quello». Lorenzo: «È la mia opinione, rispettala. E non ridere». «Quello che dici è falso. Anche tu sei sempre aggressivo nei sorpassi» ha risposto l'italiano. «Quando?». «Al momento non ricordo, ma se andiamo a riguardare le gare, 100 volte con me».

Lorenzo: «Rispetta la mia opinione, la direzione gara potrebbe avere un'opinione diversa». Rossi: «Perchè non controlli le immagini?». Lorenzo: «Non le ho viste, le guarderò. Ma confermo, se non avessi sollevato la moto sarei finito per terra». Rossi: «Non sono d'accordo». Alla fine ciascuno è rimasto sulla propria posizione, nemici come prima.

© Riproduzione riservata

TAG:

Correlati