LA POLEMICA

Pamela Anderson contro il porno: "E' per perdenti"

Sicilia, Mondo

NEW YORK. Pamela Anderson, l'ex coniglietta di Playboy, si schiera contro la pornografia. E subito scoppia la polemica. In un editoriale sul Wall Street Journal cofirmato con il rabbino Shmuley Boteach, Anderson mette in evidenza gli «effetti corrosivi» della pornografia e invita a un «cambio epocale», a una «rivoluzione sensuale» contro il porno. «Dobbiamo educare i nostri figli a capire che il porno è per perdenti» afferma Anderson.

«La richiesta di Pamela Anderson di non guardare i porno è ridicola» è uno dei commenti. La crociata di Anderson è il «moralismo datato di una ex icona del sesso» affermano altro. Ma c'è chi difende l'iniziativa. «Abbiamo bisogno di sentire di più su questo tema da parte di leader religiosi e di star del mondo dell'intrattenimento» plaude il Catholic Herald, precisando che se un numero maggiore di leader religiosi e di star dell'intrattenimento interviene sul tema il governo potrebbe essere spinto ad agire.

Anderson non si lascia influenzare dalle critiche e sul proprio sito ribadisce che sul porno va fatto qualcosa «immediatamente, mi impegno a proteggere gli schiavi dell'industria del sesso».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati