Bianca Balti e Valentina Lodovini, look audaci accendono il red carpet

Enlarge Dislarge
1 / 16
Fonte Ansa
Fonte Ansa

VENEZIA. Non solo cinema al Festival di Venezia. Dopo Emma Stone, giunta in Laguna per presentare "La La Land" di cui è protagonista insieme a Ryan Gosling, ad infiammare il red carpet sono Bianca Balti e Valentina Lodovini, già avvistata qualche giorno fa.

La Balti ha decisamente dominato la scena con un look audace, aggressivo, che di certo ha reso giustizia alle sue gambe.

Tacco alto, ed ecco che i fotografi hanno avuto di che lavorare per immortalare una bellezza a 360 gradi.

La Balti è giunta a Venezia per partecipare alla cerimonia d'apertura della kermesse cinematografica, e per assistere alla prima di "La La Land".

Se qualche giorno fa era sbarcata con una tuta dal sapore... casto, Valentina Lodovini è tornata prepotentemente sulla scena con un look molto diverso. Giurata al concorso "Orizzonti", l'attrice è apparsa con un abito che ha messo in bella mostra il suo décolleté.

Intanto, si continua oggi con altri film in concorso.

LES BEAUX JOURS D'ARANJUEZ (3D) di Wim Wenders (Venezia 73) con Reda Kateb, Sophie Semin, Jens Harzer, Nick Cave (Sala Grande alle 16.30). Un bel giorno d'estate. Un giardino. Una terrazza. Una donna e un uomo sotto gli alberi, con una dolce brezza estiva. In lontananza, nella vasta pianura, la silhouette di Parigi. Comincia una conversazione: domande e risposte tra la donna e l'uomo. Riguardano le esperienze sessuali, l'infanzia, i ricordi, l'essenza dell'estate e le differenze tra uomini e donne.

THE LIGHT BETWEEN OCEANS di Derek Cianfrance (Venezia 73) con Michael Fassbender, Alicia Vikander, Rachel Weisz. (Sala Grande alle 19). Nell'estremo lembo dell'Australia occidentale un reduce traumatizzato della Prima guerra mondiale si dedica al suo nuovo lavoro come guardiano del faro, cercando pace nella solitudine dell'isola. La sua intenzione di rimanere solo svanisce il giorno in cui conosce una vivace ragazza che abita dall'altra parte della baia. Malgrado gli ostacoli, nasce l'amore.

ARRIVAL di Denis Villeneuve (Venezia 73) con Amy Adams, Jeremy Renner, Forest Whitaker, Michael Stuhlbarg (Sala Grande alle 22). Quando misteriose astronavi atterrano in vari punti del pianeta, una squadra speciale, diretta dalla linguista Louise Banks, si riunisce per studiare la situazione. Mentre l'umanità è sull'orlo di una guerra globale, Banks e la sua squadra lottano contro il tempo alla ricerca di risposte.

L'ESTATE ADDOSSO di Gabriele Muccino (Cinema nel Giardino) con Brando Pacitto, Matilda Lutz, Taylor Frey, Joseph Haro (Sala Giardino alle 21). Marco, appena diplomato al liceo, è angosciato dall'incertezza del proprio futuro. La sua estate «della maturità» lo porterà, per una serie di coincidenze impreviste e fortunate, a trascorrere venti giorni a San Francisco. Viaggerà insieme a Maria, una ragazza della sua stessa scuola che considera conservatrice e pedante. Ad attenderli ci sono Matt e Paul, una coppia gay.

PAGLIACCI (Settimana della Critica - Cortometraggio d'apertura fuori concorso) di Marco Bellocchio (Sala Perla alle 14.15). In un teatro di paese si stanno svolgendo le prove di uno spettacolo tratto dall'opera I Pagliacci. Non c'è orchestra ma solo un pianoforte e i cantanti.

A seguire:

PREVENGE di Alice Lowe (Settimana della Critica- Film d'apertura fuori concorso) con Alice Lowe, Gemma Whelan. Una donna incinta cerca vendetta, in preda ad una furia omicida tanto feroce quanto spassosa. Cosa porterà la maternità alla spietata Ruth - rendenzione o distruzione?

© Riproduzione riservata

TAG: ,