Sisma, eventi per raccolta fondi. Fiorello: occhio a chi li organizza

ROMA. Dal Laos, da solo, in vacanza ancora per pochi giorni Fiorello posta un video su Facebook per parlare della sua diffidenza nei confronti dei concerti organizzati per beneficenza: ''meglio fare in privato'', dice.

"Ieri lutto nazionale, seguire i funerali è stata una cosa drammatica, genitori che piangono i figli, quando si sopravvive ai propri figli, me lo diceva mio padre - dice Fiorello - ...la macchina della solidarietà è partita alla grande, e occhio attenzione, sono stato già invitato ad almeno quattro manifestazioni per raccogliere fondi. Occhio a queste manifestazioni che facciamo noi del mondo dello spettacolo. Perché se per organizzare le cose devi spendere soldi, non devolvi tutto tranne le spese, allora non lo fai. O fanno tutti beneficenza o non vale la pena. Occhio a chi organizza questi spettacoli.

Visto che ho ricevuto questi inviti - continua Fiorello - io mi fiderei di più se lo spettacolo fosse organizzato da una onlus o da una organizzazione affidabile, altrimenti la storia insegna... mi piacerebbe avere nome e cognomi. spettacoli che si faranno pro terremoto bisogna stare attenti. Troppa gente dietro, troppi organizzatori, mi fanno paura. E' meglio fare ognuno a modo suo, io preferisco fare la beneficenza privata, dai i soldi direttamente e il gioco è finito".

© Riproduzione riservata

PERSONE: