David Schwimmer rivela: "Friends mi ha complicato la vita"

NEW YORK. Non è tutto oro ciò che luccica. E' proprio il caso di dirlo. David Schwimmer, l'ex Ross Geller di "Friends", infatti, ha confessato di non aver vissuto bene la popolarità arrivata grazie alla serie cult. Per lui abituarsi a tanto successo è stato più complicato del previsto. A dirlo è lo stesso attore, in un'intervista all'Hollywood Reporter.

Il motivo di tanta insoddisfazione è stata causata dal fatto che il grande successo del telefilm gli ha fatto perdere di credibilità in altri ruoli, facendolo identificare solo in quello di Ross.

"È stato un po' fastidioso e ho impiegato anni per sentirmi a mio agio nel relazionarmi con le altre persone. Come attore ero abituato ad andare in giro per la strada ad osservare le persone. Con la fama però è cambiato tutto: dovevo nascondermi sotto un capello da baseball per fare una passeggiata senza essere riconosciuto. C'è una sorta di barriera tra le grandi star del cinema e quelle della tv. I primi hanno la possibilità di cambiare personaggio a ogni nuovo film. Ma quando mi vedi interpretare per 10 anni sempre lo stesso personaggio, non puoi non scambiarmi per lui e credere di conoscermi già".

© Riproduzione riservata

TAG: ,