borse, mercato finanziario, piazza affari, Sicilia, Economia
MERCATI FINANZIARI

In rialzo le Borse europee, accelera anche Piazza Affari: +0,9%

MILANO. Accelera Piazza Affari nella prima mezz'ora di scambi (Ftse Mib +0,8% a 16.765 punti) spinta da Banco Popolare (+4,33%), Mediobanca (+4,31%), Bpm (+3,54%), Carige (+3,33%) e Unicredit (+2,5%) nel giorno in cui si chiudono le sottoscrizioni per il fondo Atlante 2. Bene Generali (+2,3%), Intesa (+1,79%) ed Mps (+1,69%), mentre si segnalano vendite su Yoox-Net-à-Porter(-1,24%) e, tra i titoli a media capitalizzazione, Creval (-1,73%). Sugli scudi Rcs (+5,63%), debole invece Cairo Communication (-0,45%).

Si confermano positive le Borse europee, guidate da Milano (Ftse Mib +0,9%) dopo il ritorno alla crescita della produzione industriale tedesca. In rialzo Francoforte (+0,75%), Madrid (+0,82%), Parigi (+0,5%) e Londra (+0,44%). All'insù anche i futures Usa. In arrivo la fiducia degli investitori nell'Ue, prevista in rialzo, e le adesioni al fondo Atlante 2, che dovrà assorbire i crediti deteriorati del sistema bancario italiano, a partire da Mps (+0,94%).

Sugli scudi in Piazza Affari Banco Popolare (+4,14%), Bpm (+3,54%) e Mediobanca (+3,25%), al centro di nuove indiscrezioni di stampa su un possibile aumento della quota di Vincent Bollorè, al momento al 7,9%, e Unicredit (+1,84%). Acquisti su Barclays (+3,59%), Bankia (+2,8%) a Madrid e Credit Agricole (+2,45%) a Parigi e Deutsche Bank (+2,42%) a Francoforte. Piazza Affari consolida il rialzo (Ftse Mib +1% a 16.791 punti) grazie allo sprint dei titoli bancari nell'ultimo giorno per le adesioni del fondo Atlante 2, che dovrà assorbire i crediti deteriorati del settore a partire da quelli di Mps (+0,16%).

Tra le regine di Piazza Affari Banco Popolare (+5,14%), Bpm (+4,08%), Mediobanca (+3,98%), mentre tornano le indiscrezioni sulla possibile crescita oltre il 10% della quota di Vincent Bollorè (oggi al 7,9%).

Unicredit, che secondo i rumors potrebbe cedere la sua partecipazione in Piazzetta Cuccia guadagna il 3 per cento. Mediolanum che, secondo Repubblica sarebbe l'altro venditore, guadagna lo 0,7 per cento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati