IL GIOCO

Pokemon Go, combattimenti sul luogo della strage di Capaci

di ,
pokemon go, strage di capaci, Sicilia, Palermo, Cronaca, Pokemon Mania

PALERMO. Una «guerra» virtuale si combatte dove 24 anni fa, a Palermo, ebbe luogo una strage, vera. Centinaia di ragazzi potrebbero presto ritrovarsi nei pressi della stele che ricorda la morte del giudice Giovanni Falcone e degli agenti della sua scorta. Non per commemorarli, ma per darsene di santa ragione in un gioco.

Colpa del fenomeno «Pokémon Go», un gioco che consiste nella ricerca di animaletti virtuali, tramite il proprio telefonino, situati in luoghi reali della città.

Uno dei momenti chiave è quello dei combattimenti in palestre virtuali che però, anche in questo caso, sono state dislocate in zone che esistono davvero. Queste aree sono state individuate dall'azienda produttrice, la Niantic, e consentono ai giocatori di sfidarsi loro.

Una di queste palestre è stata scoperta di recente a ridosso della stele che sull'autostrada A29 Palermo Mazara del Vallo, in direzione del capoluogo, ricorda la strage di Capaci nella quale morirono il giudice Giovanni Falcone e gli agenti della sua scorta.
Il caso è destinato a scatenare l'ennesima polemica.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati