LAVORO

Pubblica amministrazione, Madia: con Jobs Act assunzioni mirate

jobs act, pubblica amministrazione, Marianna Madia, Sicilia, Politica

ROMA. «Quello che faremo sicuramente nel testo unico è confermare che per gli statali si applica sempre il reintegro nel posto di lavoro in caso di licenziamento illegittimo. Detto questo però chi sbaglia deve essere licenziato. Dal Jobs Act, invece, prenderemo spunto per altre norme», cioè «quelle per mettere fine al precariato nella Pubblica amministrazione». Lo afferma il ministro per la Funzione pubblica, Marianna Madia, in un'intervista al Messaggero.

«Non dovrà più essere possibile utilizzare contratti precari per coprire esigenze di organico stabili. È quello che è successo con le maestre degli asili. Rivedremo anche i meccanismi di reclutamento». Nel senso che - spiega - «anche l'amministrazione pubblica deve iniziare a ragionare come ragionerebbe un ufficio del personale di un'azienda privata. Vanno capite quali professionalità servono e in quali amministrazioni servono, il turn over deve diventare selettivo e non indistinto come è oggi. Se ho bisogno di un medico non devo assumere un amministrativo».

«Se le assunzioni sono mirate - osserva - i blocchi al turn over possono saltare. La riforma del resto prevede il passaggio dalle piante organiche ai fabbisogni».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati