ASSALTO IN FRANCIA

Rouen, Hollande: assalitori hanno agito in nome dell'Isis

francois hollande, Sicilia, Mondo

PARIGI. Un attentato terroristico perpetrato da due individui che hanno agito "in nome dell'Isis": lo ha detto il presidente francese, Francois Hollande, condannando l'"ignobile" assalto alla chiesa nei pressi di Rouen.

L'Isis "ci ha dichiarato la guerra, vuole dividerci", ha continuato Hollande tornando a chiedere alla nazione - proprio come dopo il massacro di dieci giorni fa a Nizza - di reagire in modo unito e compatto di fronte alla barbarie, anche se già si riaccendono le critiche impietose dell'opposizione contro l'inadeguatezza delle misure del governo per fermare il terrorismo.

Per il capo dello Stato, che questa mattina si è recato subito sul luogo dell'attentato - ad appena dieci chilometri dalla sua città natale di Rouen - oggi la Francia si deve confrontare ad "una ennesima prova". Saint-Etienne-du-Rouvray è il seguito di quello che "stiamo vivendo ormai da quasi due anni".

Dopo Charlie Hebdo, dopo l'HyperCacher, dopo il Bataclan e i tanti altri attentati che in questi ultimi diciotto mesi hanno insanguinato il Paese "oggi ad essere colpiti sono stati i cattolici" anche se questo nuovo attacco "coinvolge tutti i francesi". Il capo dello Stato riceverà più tardi all'Eliseo l'arcivescovo di Rouen, Monsignor Lebrun, costretto a rientrare d'urgenza dalle Giornate mondiale della gioventù a Cracovia. Mentre domani riunirà la conferenza dei rappresentanti dei culti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati