Alvaro Soler, nuovo giudice di X Factor: io, rockstar per caso - Foto

ROMA. Sorride, quando lo chiamano il fidanzato d'Italia. «Bè... poteva andarmi peggio», scherza Alvaro Soler, lo spagnolo che si definisce «molto normale. Uno prestato alla vita da rockstar senza esserlo» e che da due estati fa ballare l'Italia. Lo scorso anno con El mismo Sol, quest'anno con Sofia. Tormentoni estivi da milioni di visualizzazioni sul web.

«Ma non sono solo questo e non ho paura di rimanere impigliato in questa definizione. Dimostrerò che c'è anche altro», rivendica il 25enne, in un italiano addolcito dalle sonorità spagnoleggiante, che comincerà a dimostrarlo dalla prossima edizione di X Factor, scelto come giudice con Fedez, Arisa e Manuel Agnelli. «Sarà una sfida, mi piace l'idea di poter lavorare in maniera creativa con altre persone anche se ho una grande responsabilità nel giudicare in due minuti gli altri».

Della musica italiana finora conosceva Eros Ramazzotti, Laura Pausini e Nek.

«Grazie a X Factor ora conosco molto di più, ma la vera sorpresa è stata Jovanotti».

© Riproduzione riservata

PERSONE: