acqua zumba, benessere, Sicilia, Vita
BENESSERE

Restare in forma sfidando il caldo: l'acqua zumba regina dell’estate

di

PALERMO. Svolgere attività fisica d’estate è più difficoltoso rispetto al resto dell’anno perché bisogna fare i conti con le temperature elevate.

Per questo si preferisce l’attività all’aria aperta o, meglio ancora, a mare o in piscina.

Con l’arrivo dell’estate conferma il suo grande successo l’acqua zumba, una disciplina da svolgere in acqua che coniuga il fitness con il divertimento del ballo a ritmo dimusica.

Ci si diverte in gruppo, dunque, e in più si favorisce la perdita di peso.

Non sembrerà quasi di fare una lezione ma di trovarsi ad una festa in piscina con gli amici ballando coreografie latino-americane.

La zumba in versione acquatica ha ormai appassionato moltissime persone e sta riscuotendo grande successo soprattutto perché si crea un’atmosfera rilassante e divertente e tutti i pensieri negativi, le tensioni e lo stress accumulati durante il giorno vengono allontanati e lasciati fuori dall’acqua.

«I movimenti che si fanno durante una lezione di acqua zumba sono simili a quelli di un ballo dalle note caraibiche o di gruppo – commenta Rossella Accetta, istruttrice di Acqua Zumba -. Una classica lezione, che varia dai 45 ai 60 minuti, è divertente e tonifica molto le braccia, i pettorali, le gambe e l’addome. È importante sottolineare che trovandosi in acqua si ammortizza il peso rispetto alle lezioni fatte a terra e si riduce il rischio di avere problemi alle articolazioni e ai tendini. Le lezioni sono apprezzate da uomini e donne di tutte le età e sono perfette anche per chi ha paura dell’acqua perché i piedi toccano sempre il fondo della piscina e quindi si può praticare senza alcun timore, anzi potrebbe essere l’occasione buona per abituarsi a stare a mollo».

Durante una lezione si eseguono coreografie con l’acqua che arriva fino alla vita omassimo al collo.

Le calorie si consumano a seconda dell’intensità dell’allenamento e solitamente sono circa 400, ma possono arrivare anche a 600 se la lezione viene affrontata ad alto ritmo.

Un risultato eccezionale, soprattutto se si pensa che ci si diverte sentendo pochissimo la fatica.

La perdita di peso, come in qualsiasi altra disciplina, non può essere quantificata ma il lavoro muscolare risulta molto intenso grazie anche alla resistenza opposta dall’acqua.

I movimenti che si fanno durante l’acqua zumba hanno benefici sul fronte del sistema circolatorio ed al tempo stesso la pressione che l’acqua esercita sul corpo ha un effetto anti-infiammatorio.

Gli esperti sono tutti concordi nel dire che l’acqua zumba non ha praticamente nessuna controindicazione perché è il movimento in acqua, del mare o della piscina, a fare la differenza.

Il peso del corpo risulta ridotto rispetto a quello reale e la resistenza aumenta facendo lavorare di più i muscoli. L’importante è eseguire al termine dell’allenamento degli esercizi di stretching e defaticamento ed inoltre considerare il livello della propria preparazione atletica.

È vero che l’acqua zumba è una disciplina divertente, ma lo sforzo che si fa all’interno della piscina o in mare è notevole quindi bisogna sempre alternare sempre un giorno di attività con uno di riposo se già si è allenati oppure procedere gradualmente e non esagerare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati