Sabato, 16 Dicembre 2017
IMMIGRAZIONE

Hanno perso i familiari nel naufragio di Creta, ad Augusta due bambine rimaste orfane

di

AUGUSTA. Dalla nave sono scese in braccio ai volontari, dopo essere state salvate un paio di giorni fa dal ribaltamento, a 70 miglia a sud di Creta, del barcone di 25 metri in cui viaggiavano insieme alle loro famiglie le due bimbe egiziane, di tre e sette anni, rimaste orfane dei genitori e dei fratelli e affidate ad una comunità augustana per i minori.

Le due bimbe sono arrivate, sabato sera, al porto di Augusta, nel siracusano con la nave cisterna norvegese "Clippe Hobe" che ha soccorso in totale 221 migranti, compresi i 5 presunti scafisti del barcone e ha portato anche la salma di un uomo sulla trentina, morto durante il ribaltamento del barcone.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X