IMMIGRAZIONE

Hanno perso i familiari nel naufragio di Creta, ad Augusta due bambine rimaste orfane

di
augusta, immigrazione, migranti, naufragio di Creta, Sicilia, Migranti e orrori

AUGUSTA. Dalla nave sono scese in braccio ai volontari, dopo essere state salvate un paio di giorni fa dal ribaltamento, a 70 miglia a sud di Creta, del barcone di 25 metri in cui viaggiavano insieme alle loro famiglie le due bimbe egiziane, di tre e sette anni, rimaste orfane dei genitori e dei fratelli e affidate ad una comunità augustana per i minori.

Le due bimbe sono arrivate, sabato sera, al porto di Augusta, nel siracusano con la nave cisterna norvegese "Clippe Hobe" che ha soccorso in totale 221 migranti, compresi i 5 presunti scafisti del barcone e ha portato anche la salma di un uomo sulla trentina, morto durante il ribaltamento del barcone.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI CALTANISSETTA DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

Scopri di più nell’edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati