Mercoledì, 19 Dicembre 2018
IL GIALLO

Ragazza trovata carbonizzata a Roma: inchiesta per omicidio

ROMA. "Sto tornando a casa". E' quanto avrebbe detto Sara Di Pietrantonio, la studentessa trovata morta semi carbonizzata a Roma, alla madre poco prima di morire. Secondo quanto si è appreso, la mamma della ragazza le avrebbe telefonato intorno alle 3 per sapere dov'era. Sulla vicenda sono in corso indagini della polizia.

La procura di Roma ha avviato un'inchiesta sulla sua morte e procede per omicidio volontario. Gli accertamenti sono coordinati dal procuratore aggiunto Maria Monteleone.

Il corpo della studentessa universitaria era riverso a terra, tra i cespugli, accanto a un muretto di un parcheggio di pertinenza di un ristorante. E' stato scoperto quando alcuni passanti hanno segnalato un altro focolaio di incendio ai pompieri che stavano spegnendo le fiamme che avvolgevano l'auto Toyota intestata alla madre della ragazza.

Gli investigatori stanno cercando di ricostruire le ultime ore di vita della studentessa. La polizia sta ascoltando amici e conoscenti della giovane per capire dove e con chi abbia trascorso la serata. Al momento non si esclude nessuna ipotesi. Al vaglio anche eventuali registrazioni di telecamere in zona che possono fornire elementi utili alle indagini. Sul posto stamattina si sono recati anche in genitori della ragazza.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X